Le nostre prove

Suzuki Ignis Hybrid, il SUV ultracompatto

Suzuki Ignis Hybrid, il SUV ultracompatto

Suzuki Ignis Hybrid, il SUV ultracompatto

Suzuki Ignis Hybrid, il SUV ultracompatto

Suzuki Ignis Hybrid, il SUV ultracompatto

Suzuki Ignis Hybrid, il SUV ultracompatto

Suzuki Ignis Hybrid, il SUV ultracompatto

Per chi vuole distinguersi dagli altri nella scelta della propria vettura, la nuova Suzuki Ignis Hybrid è sicuramente una vettura originale. Non solo per il suo design che a seconda dei gusti può piacere o meno, ma anche per le sue doti e la sua funzionalità. Questo mini SUV a livello tecnologico è addirittura dotato di un sistema ibrido che permette il recupero dell’energia in fase frenante o di decelerazione e che assicura partenze più grintose.
Abbiamo provato il modello Ignis Generation Hybrid Top, quello meglio accessoriato, con motore 4 cilindri a benzina 1.2 litri da 83 CV e cambio manuale a 5 marce in vendita a 20.490 franchi (22.490 franchi per chi preferisce la versione con trasmissione a variazione continua). Quello che ci ha stupito di più in questa vettura, oltre alla sua abitabilità, nonostante una lunghezza di soli 3,7 metri, sono i consumi. Abbiamo percorso oltre 400 chilometri su e giù per il Ticino e il computer di bordo ha calcolato una media di 4,8 litri ogni 100 km. Ossia meno di quanto indica il costruttore, che nel dépliant indica un consumo medio di 5,1 litri per 100 km. Non per nulla il motore di questa vettura è stato inserito nella classe di efficienza A.
Ma non sono solo i bassi consumi ad averci stupito. Questo SUV compatto, come dicevamo, colpisce anche per la sua abitabilità. Può infatti ospitare senza problemi quattro adulti anche grazie allo spazio interno adattabile alle esigenze, con i sedili posteriori scorrevoli e reclinabili. Si possono far avanzare o retrocedere anche singolarmente grazie a una comoda leva che si trova sulla parte frontale dei due sedili posteriori. La flessibilità è dunque ai massimi livelli.
La Suzuki Ignis Hybrid è poi dotata dei più moderni accessori. Si va dal sistema multimediale con display touchscreen alla connettività dello smartphone, dalla connessione bluetooth alla radio DAB+. E se in questa calda estate si fa apprezzare il rapido raffreddamento dell’abitacolo assicurato dal sistema di aria condizionata, in inverno faranno comodo i sedili anteriori riscaldabili. Pratici poi l’accensione automatica dei fari e i retrovisori regolabili e riscaldabili elettricamente.
Nonostante un propulsore di soli 83 cavalli, la Suzuki Ignis 1.2 benzina Hybrid si mostra agile e scattante. Volendo, può raggiungere una velocità massima di 170 km/h. Il motore è elastico e l’erogazione della potenza è lineare. Mentre le manovre in città sono agevolate da un diametro di sterzata di soli 9,3 metri. Gli innesti del cambio manuale a 5 marce sono precisi e anche questo favorisce il piacere di guida.

Tra gli strumenti volti ad aumentare la sicurezza di guida ci ha colpiti in particolare la rapidità di funzionamento del sistema di frenata assistita automatica pre-collisione che si basa su due videocamere che individuano i veicoli, i pedoni e le linee delle corsie davanti alla Ignis, proprio come se fossero degli occhi umani. Ebbene, sulla base di diverse informazioni raccolte da queste videocamere, il sistema aiuta a prevenire le collisioni. In caso di pericolo all’interno dell’abitacolo scatta un allarme acustico e poi se il conducente non reagisce, il sistema elettronico aziona la frenata automatica. Uno strumento di sicurezza veramente in grado di evitare collisioni dovute a una distrazione del conducente o a un ostacolo che appare all’improvviso sulla carreggiata.
Appare invece molto utile per prevenire tamponamenti a catena l’avviso di arresto di emergenza: se per un qualsiasi motivo si è costretti a frenare improvvisamente a una velocità superiore a 55 km/h, oltre alle luci del freno il veicolo attiva automaticamente i lampeggianti ad alta velocità per allertare i veicoli che ci seguono. Per cui la Suzuki Ignis Hybrid appare come un ottimo compromesso per chi cerca la praticità offerta dalle più moderne tecnologie ma anche la sicurezza e il piacere di guida. OSMI

La scheda

Motore: 4 cilindri a benzina 1.2 litri
Cilindrata: 1.197 cc.
Potenza e coppia massima: 83 CV e 120 Nm
Accelerazione: da 0 a 100 km/h in 11,8 sec.
Velocità massima: 170 km/
Consumo medio: 5,1 l/100 km
Emissione CO2: 114 g/km

Mi piace
L’abitacolo è facilmente modulabile in base alle esigenze.

Il frontale grintoso e la dotazione tecnologica all’avanguardia.

Non mi piace
Nelle frenate decise si sente un po’ di beccheggio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1