Le nostre prove

Suzuki Swift Sport ibrida
Una decisiva carica in più

Suzuki Swift Sport ibrida <br />Una decisiva carica in più

Suzuki Swift Sport ibrida
Una decisiva carica in più

Suzuki Swift Sport ibrida <br />Una decisiva carica in più
Look sportivo

Suzuki Swift Sport ibrida
Una decisiva carica in più

Look sportivo

Suzuki Swift Sport ibrida <br />Una decisiva carica in più
Interno dinamico e connesso

Suzuki Swift Sport ibrida
Una decisiva carica in più

Interno dinamico e connesso

La Suzuki Swift è sempre stata sinonimo di carattere sportivo e agilità: caratteristiche che ora sono più marcate nella nuova versione 1.4 Sport ibrida. La facilità con cui l’edizione 2020 della Swift s’insinua nel traffico e la disinvoltura con cui affronta ogni tipo di strada, in particolare i percorsi più serpeggianti sono stupefacenti, anche, ma non solo, grazie al peso di appena 1095 kg. Ma andiamo con ordine. Queste prestazioni sono messo in risalto dall’estetica sportiva caratterizzata da calandra e paraurti esclusivi, uno spoiler anteriore aerodinamico, minigonne laterali e diffusore posteriore con rivestimento in simil fibra di carbonio, nonché uno spoiler sul lunotto nel colore della carrozzeria. I cerchi in lega da 17 pollici con finitura speciale e il doppio terminale di scarico completano il pacchetto estetico sportivo della Swift Sport. Anche l’interno presenta un design in sintonia con la vocazione della Swift: gli inserti spiccano per la sfumatura rossa e nera; ma anche la strumentazione, forte di un contagiri con quadrante rosso e tachimetro con quadrante grigio scuro, catturano l’attenzione del pilota. Gli indicatori della pressione di sovralimentazione e della temperatura dell’olio, visualizzabili sul grande schermo a colori da 4,2 pollici, si integrano nella strumentazione. I sedili sportivi con impunture rosse e logo «Sport» ricamato sono comodi ed offrono sostegno laterale. Anche il volante dalla corona appiattita e i pedali in acciaio sottolineano il carattere sportivo della Swift Sport. A ciò si aggiungono le funzioni multimediali tra cui la riproduzione musicale, i comandi vocali, il sistema di navigazione e l’integrazione dello smartphone che possono essere utilizzate con facilità tramite uno scherno tattile da 7 pollici che offre quattro menu: ascoltare, chiamare, guidare e connettività. Sin dai primi istanti si apprezzano le qualità del nuovo motore turbo a iniezione diretta che fornisce una coppia di 235 Nm, gestita attraverso il cambio manuale a sei rapporti. Il nuovo sistema ibrido leggero a 48 volt è costituito da un ISG (motorino di avviamento-generatore integrato) a 48V con funzione di motore elettrico, una batteria agli ioni di litio a 48V e un convertitore DC/DC a 48-12V. Grazie alla maggiore tensione di alimentazione rispetto ai tradizionali 12V, risultano maggiori sia l'energia rigenerata durante la frenata che il supporto di spinta fornito dal motore elettrico, consentendo di risparmiare carburante ed ottimizzando le prestazioni di marcia. Nelle normali situazioni di guida il propulsore è regolato sul risparmio di carburante, ma attraverso due funzioni (Controllo Torque Fill e Funzione Boost) aggiunge la coppia del motore elettrico a quella del motore a combustione nel momento in cui il conducente desidera accelerare rapidamente. La guida risulta, come detto, facile e precisa anche perché la nuova Swift Sport è basata sulla piattaforma HEARTECT di ultima generazione, a tutto vantaggio della rigidità torsionale del sottoscocca, della sicurezza in caso di collisione nonché delle prestazioni. Anche la leggerezza migliora il comportamento stradale. Il prezzo parte da 25.990 franchi.

La scheda della Suzuki 1.4 Sport ibrida

Cilindrata: 1.373 cc
Potenza e coppia massima: 129 cv e 235 Nm
Velocità massima: 210 km/h
Accelerazione: da 0 a 100 km/h in 9,1 sec.
Consumi: 5,6 l/100 km$
Emissioni CO2: 127 g/km

Mi piace
La facilità di guida, il carattere sportivo.
I consumi contenuti nonostante le ottime prestazioni.

Non mi piace

La scelta dell’ibridazione leggera è un compromesso che ha i suoi limiti in attesa di un sistema ibrido più completo ed efficace.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1