La novità

T-Roc R, crossover
col DNA sportivo

T-Roc R, crossover <br />col DNA sportivo

T-Roc R, crossover
col DNA sportivo

T-Roc R, crossover <br />col DNA sportivo

T-Roc R, crossover
col DNA sportivo

T-Roc R, crossover <br />col DNA sportivo

T-Roc R, crossover
col DNA sportivo

T-Roc R, crossover <br />col DNA sportivo

T-Roc R, crossover
col DNA sportivo

T-Roc R, crossover <br />col DNA sportivo

T-Roc R, crossover
col DNA sportivo

T-Roc R, crossover <br />col DNA sportivo

T-Roc R, crossover
col DNA sportivo

NIZZA - Con i suoi 300 CV sempre pronti a scalpitare è già la star della famiglia T-Roc: stiamo parlando della versione R del crossover di successo di Volkswagen. Lungo le strade tortuose della Provenza abbiamo preso contatto con le prestazioni sorprendenti e lo stile sportivo della nuova versione, equipaggiata con il motore della VW R a trazione integrale. Rispetto alla T-Roc normale, la R, all’esterno, si distingue per il paraurti in R-Styling e le prese d’aria con listelli di colore nero, i classici segni distintivi della famiglia VW R ad alte prestazioni.

Testata al Nürburgring
Va detto che la R è il risultato di innumerevoli prove effettuate sulla mitica Nordschleife del circuito del Nürburgring da parte dei «test pilot» della casa tedesca e sotto la supervisione del responsabile della divisione R di VW Jost Capito, già dirigente di McLaren.
Qualcuno dirà che in questo particolare momento in cui si parla spesso e volentieri dei cambiamenti climatici, c’è da parte di diverse case automobilistiche un certo comportamento ambivalente: da una parte ci sono effettivamente dei grandi sforzi per sviluppare modelli poco e per niente inquinanti (sistemi ibridi, propulsione totalmente elettrica o a idrogeno), dall’altra si continua a proporre versioni sportive ad alte prestazioni e, soprattutto, i SUV. In realtà, anche se la via verso le emissioni zero è ormai tracciata, le marche cercano ancora di soddisfare la domanda di una fascia di clienti appassionati di vetture dinamiche: una fascia, va detto, che resta comunque se non proprio di nicchia, comunque numericamente limitata anche per questioni di costi.

Un modello più grintoso
Esternamente il nuovo T-Roc R si presenta più grintoso con, ad esempio, il paraurti in R-Styling e le prese aria con lamelle di colore nero, segni distintivi della famiglia R ad alte prestazioni, come anche il logo R sulla griglia del radiatore nera e sul portellone.

T-Roc R, crossover <br />col DNA sportivo

La caratteristica luce diurna è montata verticalmente nel paraurti anteriore appositamente elaborato per il T-Roc R. Questo rende il modello di punta della serie riconoscibile da lontano.
Anche gli interni emanano lo spirito sportivo R: volante piatto, pedali in acciaio inossidabile, illuminazione ambiente bianca, finiture cromate sugli interruttori per luci, alzacristalli e regolazione degli specchietti esterni. Il quadro strumenti, la console centrale e i rivestimenti porta sono dotati di serie di inserti decorativi in «Piano Black». Va detto che anche nella versione più sportiva il T-Roc R a cinque porte ha un’elevata flessibilità e comfort. Il volume di carico va da 392 fino a un massimo di 1.237 litri.

Ottima tenuta di strada
Il motore di 2,0 l con tecnologia TSI e trazione integrale permette di ottenere caratteristiche di marcia straordinarie. Grazie all’ampio campo di regimi, il T-Roc R fornisce sempre prestazioni ottimali in quasi tutte le circostanze. Ad ogni velocità si riesce a padroneggiare tutta la sua gamma di potenza. L’impianto frenante ad alte prestazioni assicura una frenata rapida ed efficace, mentre il Lauch Control permette invece una partenza scattante. Impressionante la tenuta di strada nonostante la mole (peso massimo 2 tonnellate). Il T-Roc R ha un baricentro più basso che assicura una notevole stabilità. Il costo è di 49.400 franchi.

La scheda

Mi piace
L’assetto e le prestazioni sono notevoli
e danno soddisfazione soprattutto
se si condera che si tratta di un crossover: soprendente

Non mi piace
Negli interni le parti in plastica, pur essendo curate, sono forse un po’ troppo abbondanti per una vettura di classe medio superiore

Motore: 4 cilindri con turbocompressore
Cilindrata: 1.994 cc
Potenza e coppia massima: 300 CV e 300 Nm
Accelerazione: da 0 a 100 km/h in 4,8 sec.
Velocità massima: 250 km/h
Consumi: 8,6 litri per 100 km
Emissione CO²: 195 g/km

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1