La Novità

Una Hyundai Ioniq
a tutto voltaggio

Una Hyundai Ioniq <br />a tutto voltaggio
Dopo il debutto nel 2016 la vettura a zero emissioni ritorna in scena con una serie di miglioramenti esterni e interni

Una Hyundai Ioniq
a tutto voltaggio

Dopo il debutto nel 2016 la vettura a zero emissioni ritorna in scena con una serie di miglioramenti esterni e interni

Una Hyundai Ioniq <br />a tutto voltaggio

Una Hyundai Ioniq
a tutto voltaggio

Una Hyundai Ioniq <br />a tutto voltaggio

Una Hyundai Ioniq
a tutto voltaggio

Una Hyundai Ioniq <br />a tutto voltaggio

Una Hyundai Ioniq
a tutto voltaggio

Una Hyundai Ioniq <br />a tutto voltaggio

Una Hyundai Ioniq
a tutto voltaggio

Una Hyundai Ioniq <br />a tutto voltaggio

Una Hyundai Ioniq
a tutto voltaggio

Una Hyundai Ioniq <br />a tutto voltaggio

Una Hyundai Ioniq
a tutto voltaggio

Quanta autonomia ha? È questa una delle più frequenti domande che vengono poste quando si parla di vetture elettriche. Allora diciamo subito che la nuova versione della Hyundai Ioniq, con cui abbiamo preso contatto ad Amsterdam, ha una batteria più potente dispetto al modello precedente, che le permette di utilizzare la guida completamente elettrica fino a 311 chilometri. Una cifra che, come per tutti i veicoli elettrici, va adeguata al territorio in cui la vettura viene utilizzata: zone di pianura, aree montagnose, clima caldo o freddo, influiscono non poco sull’autonomia. Ecco perché i Paesi Bassi rappresentano un terreno ideale per questo tipo di mobilità e emissioni zero.

Loading the player...
GUARDA IL VIDEO!

Batteria più potente

La New Ioniq electric a batteria, che ha fatto il suo debutto nel 2016, torna in scena con una serie di modifiche: il costruttore coreano ha ottimizzato l’utilità, il comfort, la connettività e il design. Allo stesso tempo mantiene i noti punti di forza: guida a emissioni zero grazie all’efficienza della tecnica di propulsione, bassi costi d’esercizio, ampia spaziosità ed elevata sicurezza attiva. L’elemento centrale del modello rielaborato è la propulsione valorizzata: la nuova Ioniq è infatti disponibile con una batteria più grande da 38.3 kWh. Ciò permette di aumentare sia l’autonomia sia la potenza del motore elettrico che passa dai precedenti 88 kW/120 CV a 100 kW/136 CV. Pur rimanendo sobri, gli esterni, dalle linee fluide, sono stati modernizzati con tra l’altro una parte frontale caratterizzata dalla nuova struttura dei fari e la griglia chiusa. Lo stesso vale per gli interni che sono stati valorizzati: la caratteristica più evidente è il nuovo display touch screen che ora sporge nella consolle centrale. Lo spazio è abbastanza generoso e può accogliere 5 occupanti. Il bagagliaio è stato pensato anche per le famiglie con un volume che passa da 357 a 1.417 litri con gli schienali ribaltati. Sono invece stati mantenuti i punti di forza tipici della Ioniq: la berlina è stata concepita per tre diversi sistemi di propulsione alternativi. I modelli della serie sono disponibili come versione ibrida, ibrida plug-in e completamente elettrica.

Ricarica veloce

Altro punto importante è la tecnologia necessaria per la ricarica veloce ora disponibile di serie. Così fermarsi a un’infrastruttura di ricarica non sarà un problema: la nuova Ioniq si adatterà automaticamente a tutti i fornitori di energia. Basterà solo collegare il connettore della stazione di ricarica alla relativa spina. Un ciclo di ricarica completo utilizzando un apposito wallbox per il garage di casa con corrente di carica di 4.6 kW dura circa otto ore. É anche possibile gestire il recupero di energia con le palette del volante. Il conducente può fermare la vettura senza usare il pedale del freno tenendo premuta la paletta sinistra del volante. Un accorgimento che fa intervenire inoltre il sistema di frenata rigenerativa a seconda dell’inclinazione della strada e della situazione di marcia dell’auto che precede in fase di decelerazione. Ulteriori impostazioni permettono di scegliere tra quattro modalità di guida: Eco, Comfort, Sport ed Eco+. In quest’ultimo caso il conducente può ridurre ulteriormente il consumo di energia e quindi aumentare ancora l’autonomia. Anche ai sistemi di assistenza alla guida di Hyundai SmartSense sono state aggiunte funzioni importanti come la frenata automatica d’emergenza che riconosce nel traffico, oltre a veicoli e pedoni, anche i ciclisti. Il prezzo parte da 40.990 franchi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1