Novità

VW Multivan ancora più performante

VW Multivan ancora più performante

VW Multivan ancora più performante

VW Multivan ancora più performante

VW Multivan ancora più performante

Volkswagen è pronta a sfoderare un nuovo modello del suo Multivan, un campione di trasformismo: monovolume, navetta aziendale, transporter per attrezzature sportive, furgone per traslochi, camper con posti letto... Insomma, uno per tutto. Anche il Multivan della prima generazione, presentato nel 1985, ebbe successo per questa sua idea di base, che costituisce il DNA dell’intera serie.

La versatilità dell’abitacolo è stata perfezionata con ogni nuova versione del Multivan e ora Volkswagen Veicoli Commerciali ha presentato l’ultima generazione di questo veicolo: il nuovo Multivan, sempre votato alla massima versatilità, sarà dotato di un sistema per abitacolo più variabile che mai e di un design innovativo.

Il veicolo si è già accaparrato il «Red Dot: Best of the Best», massimo riconoscimento del settore. Niente è rimasto com’era, ma i punti forti di prima sono tutti confermati: seduta rialzata anteriore, fino a cinque sedili posteriori singoli spostabili ed estraibili, sedili della seconda fila di tipo girevole a 180 gradi e altri miglioramenti importanti. Albert Kirzinger, responsabile Design di Volkswagen Veicoli Commerciali, è entusiasta del Multivan: «È praticissimo. E un’auto è pratica quando può essere usata in modo flessibile. A tal fine abbiamo studiato un nuovo sistema di sedili, facili da estrarre per far posto alle attrezzature sportive, alla mountain bike o alla tavola da surf in questo spazio generoso. Con questi sedili il nuovo Multivan si presta a tutto».

Il divano della terza fila è stato sostituito da sedili singoli, che assieme a quelli della seconda fila sono diventati molto più leggeri, per poter essere spostati, tolti e riposizionati con la massima rapidità e facilità. Volkswagen ha ripensato anche il sistema con guide, che adesso corre ininterrotto dal retro alla seconda fila di sedili, per poter disporre i sedili con la massima flessibilità.

Nel Multivan 6.1 il tavolo ha il suo posto fisso nella parte posteriore. È disponibile come tavolino ribaltabile o tavolo multifunzionale a seconda della versione di equipaggiamento del van e può essere spostato e disposto in vari modi nel retro. E non è finita qui: la lunghezza delle guide, che raggiungono lo spazio anteriore tra conducente e passeggero, permette di utilizzarlo anche come console centrale per la prima fila di sedili. Questa è una prima assoluta per il Multivan. La parte superiore di questa console ospita tre portabicchieri e un piano di appoggio. Sollevando il tavolo per mezzo di un grande pulsante, si scoprono altri vani portaoggetti, in cui riporre, ad esempio, giocattoli e bottiglie più grandi. In parallelo, è possibile estrarre e aprire le due metà del tavolo di sinistra e destra. Se utilizzato come console centrale tra i sedili di conducente e passeggero, il tavolo multifunzionale può essere facilmente spostato nella seconda o terza fila di sedili, per liberare il tipico passaggio alla parte posteriore, che appartiene al DNA del Multivan. Grazie alla versatilità del sistema con guide e alla rinnovata struttura del tavolo, oggi il nuovo Multivan dispone per la prima volta contemporaneamente di console centrale e passaggio alla parte posteriore. Che nel nuovo “Bulli”, come viene comunemente definito questo veicolo, non è solo largo, ma anche comodamente alto. L’altezza interna dell’ultima generazione di Multivan si attesta infatti sul livello del Multivan 6.1. Ma non è tutto: se configurato con il tetto panoramico, offerto per la prima volta con questa serie, il Multivan raggiunge un’altezza interna addirittura superiore a quella delle versioni precedenti. L’avvio delle vendite è previsto per l’autunno e il lancio sul mercato all’inizio del 2022. I prezzi per la Svizzera non sono ancora noti.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1