Le nostre prove

VW Passat R-Line
Un salotto veloce

VW Passat R-Line <br />Un salotto veloce
Linea più dinamica

VW Passat R-Line
Un salotto veloce

Linea più dinamica

VW Passat R-Line <br />Un salotto veloce

VW Passat R-Line
Un salotto veloce

VW Passat R-Line <br />Un salotto veloce
Interno accogliente e digitale

VW Passat R-Line
Un salotto veloce

Interno accogliente e digitale

Rinnovata tecnicamente e disponibile con un ampio livello di dotazioni e versioni (tra cui la ibrida plug-in GTE che percorre 55 km in modalità elettrica), la VW Passat si conferma con un modello di successo: non per niente ha appena superato i 30 milioni di esemplari affermandosi così come il modello di classe media con maggiore successo su scala mondiale. La Passat è anche la seconda Volkswagen più venduta di tutti i tempi dopo la Golf (35 milioni di veicoli) e ha superato persino il leggendario Maggiolino (21,5 milioni di unità). Abbiamo provato la versione top equipaggiata con un motore di 2.0 l che sviluppa la bellezza di 272 CV. Abbiamo subito preso contatto con il "Travel Assist" IQ.DRIVE che è il nuovo brand dedicato ai sistemi di assistenza Volkswagen. La denominazione IQ.DRIVE comprende le tecnologie presenti e future relative alle soluzioni di guida autonoma. Grazie a tale sistema di assistenza, la Passat è la prima Volkswagen a potersi muovere quasi (0 a 210 km/h) in modalità parzialmente automatizzata. La nuova Passat è la prima Volkswagen a livello mondiale con un volante capacitivo che registra il tocco del conducente e costituisce così un’interfaccia interattiva con sistemi come il «Travel Assist». Anche l’«Emergency Steering Assist» fa il suo debutto nella Passat. Il sistema aumenta la sicurezza durante le manovre di scarto intervenendo sui freni. Anche la funzione di mantenimento della corsia «Lane Assist» è stata perfezionata con una nuova telecamera multifunzione. Inoltre nuovi «fari a matrice di LED IQ.LIGHT» forniscono un ulteriore incremento di sicurezza e comfort.

Costantemente online
Insieme alla nuova Passat fa il suo ingresso sul mercato la terza generazione del sistema modulare di infotainment (MIB3). «App Connect», l’interfaccia per l’integrazione di app per smartphone, offre pertanto per la prima volta in Volkswagen l’integrazione senza fili delle app per iPhone tramite «Apple CarPlay™» wireless. D’ora in avanti, grazie a MIB3 e «We Connect», su richiesta la Passat sarà sempre online, poiché i nuovi sistemi di infotainment sono dotati di serie di una Online Connectivity Unit (OCU) integrata con scheda SIM. Oltre a servizi per la navigazione migliorati con informazioni in tempo reale, si apre la strada quindi a nuove tecnologie e offerte: servizi di streaming musicali, Internet radio, utilizzo di tecnologie web app che possono essere aggiornate, comandi vocali con linguaggio naturale arricchito di contenuti online, uso dei servizi online di «Volkswagen We» senza soluzione di continuità e il futuro trasferimento cloud-based delle impostazioni del veicolo. Gli smartphone (i modelli compatibili di Android) potranno inoltre diventare una chiave mobile per aprire e avviare la vettura. Con “Volksawagen W”è stata sviluppata una piattaforma digitale per raggruppare servizi di mobilità e poterli proporre e fornire in modo semplice. La collaborazione con aziende, amministrazioni e anche piccole startup operanti a livello locale crea spazi per nuove strategie, come ad esempio i servizi «We Park» (parcheggio senza contanti) o «We Deliver» (i cosiddetti «Car-Access-Based-Services» – accesso semplice e sicuro alla vettura da parte di partner di servizio). Il fulcro di tutte le operazioni è sempre il «Volkswagen ID», che costituisce l’accesso centrale a tutti i servizi Volkswagen e di conseguenza anche a una gamma completamente nuova di informazioni e servizi basati su Internet.

Nuovo «Digital Cockpit»
L’hardware e il software dell’MIB3 formano un’unità digitalmente interconnessa con il nuovo «Digital Cockpit» della Passat. Rispetto al sistema precedente («Active Info Display»), la strumentazione digitale è stata ulteriormente e sistematicamente perfezionata. Le grafiche del display a contrasto ancora più elevato sono chiare e riccamente dettagliate. La gamma di funzioni è stata portata a un livello superiore. Le tre diverse configurazioni del display possono ora essere personalizzate con un solo tasto dal nuovo volante multifunzione. Oltre al 2.0 TDI Evo di nuova concezione, un turbodiesel ad alta efficienza da 150 CV, che emette 10 g/km di CO2 in meno del motore equivalente del modello precedente, la gamma dei motori vede anche tre propulsori a benzina (TSI) da 150 CV, 190 CV e 272 CV e tre diesel (TDI) da 120 CV, 190 CV e 240 CV.
A livello di design sono stati ridisegnati i paraurti anteriore e posteriore, la griglia del radiatore e la scritta Passat è ora al centro della coda. Inoltre, i nuovi fari a LED, le luci diurne a LED, i fari fendinebbia a LED e i gruppi ottici posteriori a LED contribuiscono a creare un design delle luci inconfondibile. Nell’abitacolo la Passat si distingue dalla versione precedente per i nuovi elementi decorativi e tessuti, i rivestimenti delle porte ridisegnati, un nuovo colore delle finiture, una nuova strumentazione e un nuovo volante. Al posto dell’orologio analogico, la plancia è ora dotata di una raffinata scritta Passat retroilluminata. Nella console centrale è stato inoltre introdotto un vano portaoggetti aperto più ampio con un’interfaccia induttiva per smartphone come optional e, accanto, una porta USB Tipo-C. Di notte le schermate del «Digital Cockpit» e dei sistemi di infotainment si fondono con i tasti illuminati del volante multifunzione e dell’illuminazione d’ambiente perimetrale. Ma non è tutto: Dynaudio, azienda danese specializzata in sistemi Hi-Fi, ha adattato il sistema audio da 700 Watt. L’allestimento top mantiene la denominazione «Elegance». La versione «Elegance» può inoltre essere ordinata con una personalizzazione «R-Line». Parallelamente a queste versioni, la nuova Passat sarà disponibile di nuovo anche nelle versioni indipendenti «Alltrack» (tuttofare a trazione integrale con caratteristiche offroad) e, come accennato, «GTE». Abbiamo provato il modello speciale esclusivo in edizione limitata a 2000 esemplari a livello mondiale: la Passat R-Line Edition a trazione integrale nel colore esclusivo «grigio pietra di luna»: un vero e proprio salotto viaggiante, spazioso, con un tocco sportivo, pratico, scattante, con una guida precisa, ideale per i lunghi viaggi ma anche per i tracciati più impegnativi. Il costo parte da 39.550 franchi.

La scheda della VW Passat R-Line

Mi piace
Il comfort, lo spazio, le finiture e la connettività

Non mi piace
La visibilità posteriore è un po’ limitata

Cilindrata: 1.984 cc
Potenza e coppia massima: 272 CV e 350 Nm
Velocità massima: 250 km/h
Accelerazione: da 0 a 100 km/h 5.6 sec.
Consumi: 9,4 l/100 km
Emissioni CO2: 162g CO2/Km

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori e mobilità
  • 1