GUIDARE SULLA NEVE

Ballando con Neel Jani sulla Panamera

Il pilota rossocrociato ci svela i segreti di casa Porsche - Abbiamo provato la supercar GTS e i modelli Macan: la loro tenuta sul ghiaccio è semplicemente perfetta

Ballando con Neel Jani sulla Panamera
Porsche Panamera GTS.

Ballando con Neel Jani sulla Panamera

Porsche Panamera GTS.

Ballando con Neel Jani sulla Panamera
Porsche Panamera GTS.

Ballando con Neel Jani sulla Panamera

Porsche Panamera GTS.

Ballando con Neel Jani sulla Panamera
Il pilota svizzero Neel Jani alla guida della Panamera GTS.

Ballando con Neel Jani sulla Panamera

Il pilota svizzero Neel Jani alla guida della Panamera GTS.

Ballando con Neel Jani sulla Panamera

Ballando con Neel Jani sulla Panamera

Ballando con Neel Jani sulla Panamera
La nuova Porsche Macan.

Ballando con Neel Jani sulla Panamera

La nuova Porsche Macan.

Ballando con Neel Jani sulla Panamera

Ballando con Neel Jani sulla Panamera

Ballando con Neel Jani sulla Panamera

Ballando con Neel Jani sulla Panamera

VILLARS-SUR-OLLON - Quasi in corrispondenza con la prima nevicata dell’anno in Ticino, ci viene offerta la possibilità di vivere un’esperienza di guida sulla neve organizzata da Porsche, che ci meztte a disposizione per dei test i nuovi modelli Panamera GTS (Limousine e Sport Turismo) e Macan (versione base e versione S) presso il centro TCS di Bourg Saint Pierre, all’imbocco della galleria stradale del Gran San Bernardo.
Esperienza da brivido, quando alla guida della Panamera GTS si mette il pilota elvetico Neel Jani, 36 anni, vincitore della 24 ore di Le Mans alla guida di una Porsche 919 Hybrid nel 2016, già collaudatore di Sauber e Red Bull in F1, terzo pilota della Toro Rosso sempre in F1, per raccontare solo una piccolissima parte della sua carriera.

Ballando con Neel Jani sulla Panamera

«Sulla neve l’auto deve danzare» dice Neel mentre controlla con irrisoria facilità la Panamera che a grande velocità scodinzola sul fondo della pista innevata e ghiacciata. A dirlo sembra facile: la stabilità della macchina è garantita da un’equa ripartizione del peso, si getta il muso dell’auto dentro la curva e poi si pigia a fondo sull’acceleratore, la coda si sposta lateralmente, l’asse della vettura si allinea con la direzione della strada, si va in controsterzo se serve, poi via ad affrontare un altro cambio di direzione.
Jani fa tutto questo come fosse un gioco da ragazzi, senza uscire mai di pista, controllando ogni movimento di un’auto che pesa due tonnellate ed è lunga poco più di cinque metri.
Un autentico gioiello, diciamolo chiaramente, che si avvale della trazione integrale ed è spinto da un motore V8 biturbo da quattro litri che sfodera grandi prestazioni: 460 cavalli e una coppia di 620 Nm, il che si traduce in un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 4,1 secondi, sia per il modello GTS, sia per il GTS Gran Turismo. Anche quando a mettersi al volante non è Neel Jani, ma il vostro cronista o uno dei suoi colleghi, la Panamera a trazione integrale sulla neve non si scompone mai, garantendo un’affidabilità totale.
Tra le innovazioni che contraddistinguono questa generazione di Panamera segnaliamo il Porsche Advanced Cockpit digitale, sistemi di assistenza alla guida come il Porsche InnoDrive con Adaptive Cruise Control, nonché l’asse posteriore sterzante opzionale. Come novità principale, la GTS introduce per la prima volta un display head-up per l’intera serie. È configurabile individualmente e proietta a colori tutte le informazioni rilevanti per la guida direttamente nel campo visivo del guidatore.
Anche le due varianti del SUV compatto Porsche Macan che abbiamo potuto provare sono state decisamente all’altezza della situazione sul fondo ghiacciato e innevato.

Ballando con Neel Jani sulla Panamera

La Macan, allestita con un nuovo telaio, ha debuttato in autunno al Salone dell’auto di Parigi, mentre la Macan S è arrivata sul mercato a dicembre. La differenza tra i due modelli sta principalmente nel motore: Macan monta un quattro cilindri da due litri che sviluppa 245 cavalli con una coppia massima di 370 Nm; il modello S invece è spinto da un V6 da tre litri decisamente più potente coi suoi 354 CV e una coppia massima di 480 Nm.
Il nuovo modello Macan (e Macan S) si è arricchito di molte innovazioni con l’ultimo restyling. Tra queste segnaliamo, a livello estetico, una fascia di raccordo tra i moduli luci posteriori a LED elaborata in 3D, ma anche i nuovi fari principali sono dotati di tecnologia LED, mentre a livello di abitacolo rileviamo il nuovo Porsche Communication Management, che ora dispone di un di un touchscreen Full HD da 10.9 pollici, contro i 7.2 del modello antecedente.
Auto del segmento lusso, che naturalmente non sono alla portata di tutti: la Panamera GTS ha un prezzo di partenza che supera i 180.000 franchi, la Macan S è in vendita da 85.500, mentra la Macan modello base ha un costo iniziale di 79.100 franchi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori
  • 1
  • 2
    IL SALONE DELL’AUTO A GINEVRA

    Supercar da sogno: andiamo a scoprirle

    La Bugatti «Voiture Noire» è stata costruita come esemplare unico per celebrare i 110 anni del marchio: costa 11 milioni di euro

  • 3
    GINEVRA

    Cassis lancia il Salone dell’auto

    Il consigliere federale ha approfittato dell’occasione per sottolineare l’importanza degli accordi bilaterali con l’UE - L’industria automobilistica impiega 220mila persone per un giro d’affari di 12 miliardi - LE FOTO

  • 4
  • 5
  • 1