HONDA

CR-V Hybrid, un SUV dalla tecnologia sofisticata

Due motori elettrici e uno a benzina si compensano e si completano offrendo prestazioni eccellenti e un’esperienza di guida coinvolgente

CR-V Hybrid, un SUV dalla tecnologia sofisticata

CR-V Hybrid, un SUV dalla tecnologia sofisticata

CR-V Hybrid, un SUV dalla tecnologia sofisticata

CR-V Hybrid, un SUV dalla tecnologia sofisticata

CR-V Hybrid, un SUV dalla tecnologia sofisticata

CR-V Hybrid, un SUV dalla tecnologia sofisticata

CR-V Hybrid, un SUV dalla tecnologia sofisticata

CR-V Hybrid, un SUV dalla tecnologia sofisticata

CR-V Hybrid, un SUV dalla tecnologia sofisticata

CR-V Hybrid, un SUV dalla tecnologia sofisticata

GSTAAD - Annunciato e atteso da ormai qualche mese, ecco il primo SUV ibrido prodotto da Honda, che arriva sul mercato con la CR-V dotata di questa tecnologia sempre più apprezzata dalla clientela e della quale le case automobilistiche non possono più fare a meno per rispettare la media di emissione di CO2 richieste dalla politica. Se per Honda si tratta del primo SUV ibrido, non si tratta però della prima assoluta di questa tecnologia applicata ai motori prodotti dalla casa nipponica, che già nel 1999, sembra quasi preistoria, aveva lanciato sul mercato il primo propulsore ibrido, applicato al modello Insight. Da allora, sono stati 2,4 milioni i veicoli ibridi prodotti dal marchio giapponese. La conoscenza tecnica degli ingegneri Honda arriva dunque da lontano e la casa si prepara ad una vera e propria offensiva: entro il 2025 i due terzi dell’intera gamma saranno elettrificati: come ibridi, 100% elettrico, oppure alimentati ad idrogeno.

Su questa CR-V fa capolino una tecnologia sofisticata, denominata i-MMD (Multi-Mode intelligente) che combina l’azione di due motori elettrici, di uno alimentato a benzina, di una batteria agli ioni di litio e un rapporto di trasmissione fisso che assicura al conducente un flusso continuo di potenza.

CR-V Hybrid, un SUV dalla tecnologia sofisticata

La tecnologia i-MMD è in grado di garantire che la vettura utilizzi sempre la sua energia nel modo più efficiente: un aspetto fondamentale, perché in realtà quando ci si siede al volante della CR-V ibrida si hanno a disposizione, come abbiamo visto prima, ben tre motori. Il passaggio da uno all’altro, o l’utilizzazione contemporanea di più propulsori, è demandato a questo sofisticato sistema messo a punto dagli ingegneri giapponesi, che permette al CR-V Hybrid di alternare senza scompensi le sue tre modalità di alimentazione: EV (guida elettrica), ibrida o a motore. Quando entra in funzione la modalità elettrica l’auto, data la sua estrema silenziosità, emette un segnale acustico. Volendo, a batteria carica, il conducente potrà anche estendere il periodo di trazione elettrica premendo un apposito pulsante. L’esperienza di guida è davvero coinvolgente e appagante, anche se chi scrive, pur apprezzando l’ibrido, deve ammettere di non essere particolarmente affascinato soprattutto dalla tipologia di cambio adottata da Honda. Le prestazioni del motore in modalità sport sono in grado di soddisfare anche palati esigenti. In Svizzera il CR-V Hybrid è proposto in quattro livelli di allestimento: Comfort (solo trazione anteriore), Elegance (trazione anteriore o integrale), Lifestyle ed Executive (solo trazione integrale), con 10 anni o 100 mila km di manutenzione inclusa e partire da un prezzo di 43’900.- franchi. Le dotazioni in materia di sicurezza e assistenza alla guida, l’interconnettività dell’auto, il comfort dell’abitacolo e lo spazio a bordo sono sicuramente molto apprezzabili e in linea con le attuali esigenze della clientela. La strumentazione di bordo e l’organizazzione della stessa sul cockpit è stata studiata senza lasciare nulla al caso.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Motori
  • 1