Prove su strada

DS 7 Crossback, un’auto raffinata

L’abitacolo è un salottino che esalta il gusto per il bello. Forse penalizza un po’ questo modello l’assenza della trazione integrale

DS 7 Crossback, un’auto raffinata

DS 7 Crossback, un’auto raffinata

DS 7 Crossback, un’auto raffinata

DS 7 Crossback, un’auto raffinata

DS 7 Crossback, un’auto raffinata

DS 7 Crossback, un’auto raffinata

DS 7 Crossback, un’auto raffinata

DS 7 Crossback, un’auto raffinata

DS 7 Crossback, un’auto raffinata

DS 7 Crossback, un’auto raffinata

DS rappresenta il segmento di lusso del marchio Citroën e la DS 7 Crossback è il modello di punta della casa. L’abbiamo provata e siamo rimasti colpiti dalla raffinatezza di un’auto tecnologicamente all’avanguardia, prossima a garantire una guida autonoma completa. A livello di confortevolezza, questo modello non ha nulla da invidiare alle marche più blasonate, rispetto a molte delle quali ha un costo inferiore (da 46.550.- fr.). Il savoir-faire francese, la classe, il gusto per le cose belle, è tutto concentrato dentro un abitacolo sciccoso, realizzato con materiali di qualità e anche con una disposizione della strumentazione di bordo originale, come per esempio le leve dei comandi dei finestrini posti sul tunnel centrale, attorno alla manopola di comando del cambio automatico. Un’auto di grande personalità, sia all’interno sia all’esterno, dalle dimensioni generose e dalla linea grintosa e molto pronunciata, che a noi è piaciuta un sacco. Nella DS 7 Crossback non abbiamo rilevato quello che può essere definito un temperamento sportivo, nemmeno quando si adotta la modalità «sport» nella guida e benché in questa situazione il motore si faccia sentire sin dai bassi regimi. In questo senso, forse la cilindrata del propulsore, un millesei, è un po’ limitata in rapporto al peso di questo SUV dal volume importante. Strano, allora, che la casa francese non abbia pensato ad una variante più potente a livello di cilindrata. Tornando al modello provato, ribadiamo la comodità di un abitacolo che sembra un salottino, con due bellissimi schermi da 12 pollici per la strumentazione e il sistema infotainment.

DS 7 Crossback, un’auto raffinata

Se proprio vogliamo cercare il pelo nell’uovo, diremmo che la paletta coi comandi per regolare velocità di crociera, limiti e distanze dal veicolo che precede non è posizionata in maniera ottimale dietro al volante, ma è probabilmente solo questione di farci l’abitudine. La tenuta di strada della 7 Crossback è spettacolare anche in condizioni di guida automatiche: raramente e solo nei modelli di alta gamma abbiamo ravvisato la capacità di seguire la strada in modo autonomo con tanta precisione e sensibilità. Purtroppo questo modello non è offerto con la trazione integrale, ma soltanto con quella anteriore. L’insonorizzazione a bordo è ottimale, la capacità di assorbire le asperità della strada pure, grazie a sospensioni ben tarate e ad ammortizzatori elettronici comandati da una telecamera che monitora lo stato del fondo stradale e passa le informazioni ad una centralina che adatta la risposta degli ammortizzatori stessi.

DS 7 Crossback, un’auto raffinata

Di serie o a richiesta poi, si può avere il sistema night vision, che rileva pedoni e ciclisti lungo la strada anche quando non sono illuminati da un fascio di luce.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Motori
  • 1
  • 2
  • 3
    IL SALONE DELL’AUTO A GINEVRA

    Supercar da sogno: andiamo a scoprirle

    La Bugatti «Voiture Noire» è stata costruita come esemplare unico per celebrare i 110 anni del marchio: costa 11 milioni di euro

  • 4
    GINEVRA

    Cassis lancia il Salone dell’auto

    Il consigliere federale ha approfittato dell’occasione per sottolineare l’importanza degli accordi bilaterali con l’UE - L’industria automobilistica impiega 220mila persone per un giro d’affari di 12 miliardi - LE FOTO

  • 5
  • 1