Politica energetica

Hyundai presenta la roadmap dell’idrogeno fino al 2030

Sarà ampliata la capacità produttiva per i sistemi e i veicoli a celle a combustibile.
Prevista la fornitura ad altri costruttori e settori

 Hyundai presenta la roadmap dell’idrogeno fino al 2030
La Hyundai NEXO, l’auto a idrogeno della casa coreana

Hyundai presenta la roadmap dell’idrogeno fino al 2030

La Hyundai NEXO, l’auto a idrogeno della casa coreana

Roadmap 2030: nel suo ruolo di leader globale nel settore della tecnica delle celle a combustibile, Hyundai Motor Group (HMG) intende portare avanti lo sviluppo della società a idrogeno.

Nel nuovo piano d’impresa denominato «FCEV Vision 2030» (FCEV sta per Fuel Cell Electric Vehicle), Hyundai Motor Group, insieme ai marchi di automobili Hyundai e Kia, annuncia l’aumento della capacità produttiva dei sistemi a celle a combustibile a 700’000 unità all’anno entro il 2030. Saranno inoltre valutati nuovi modelli commerciali per la fornitura dei sistemi a celle a combustibile ad altri produttori di automobili, droni, navi, veicoli su rotaia e carelli elevatori.

«In veste di pioniere globale della produzione commerciale di veicoli a celle a combustibile, Hyundai Motor Group compie un passo coraggioso per accelerare lo sviluppo della società a idrogeno», afferma Euisun Chung, Executive Vice Chairman di Hyundai Motor Group. «Faremo dell’idrogeno una soluzione economicamente sostenibile e assumeremo in tal modo un ruolo chiave nel passaggio della società globale all’energia pulita. Siamo fiduciosi e pensiamo che l’idrogeno modificherà il settore dei trasporti e avrà un successo economico mondiale».

Da quest’anno Hyundai propone, con All-New NEXO, la seconda generazione di un’auto elettrica a celle a combustibile. A differenza della Hyundai ix35 Fuel Cell introdotta con successo già nel 2013, la All-New NEXO si basa per la prima volta su di un’architettura appositamente concepita da Hyundai per i veicoli a celle a combustibile.

Grazie all’elevata densità energetica e alla facilità del rifornimento, secondo uno studio di McKinsey l’idrogeno può contribuire a ridurre di circa il dieci per cento i costi d’esercizio di tutti i possibili mezzi di trasporto, inclusi veicoli su rotaia, navi e carrelli elevatori. Lo studio prevede inoltre che nel 2030 saranno utilizzati a livello mondiale tra 5,5 e 6,5 milioni di sistemi a celle a combustibile.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Motori