NOVITÀ

La nuova Passat: un restyling di sostanza

Disporrà di motori più performanti, meno inquinanti e dalle prestazioni ancor più elevate. In Svizzera non arriverà più la berlina a tre volumi, poco richiesta

La nuova Passat: un restyling di sostanza

La nuova Passat: un restyling di sostanza

La nuova Passat: un restyling di sostanza

La nuova Passat: un restyling di sostanza

La nuova Passat: un restyling di sostanza

La nuova Passat: un restyling di sostanza

La nuova Passat: un restyling di sostanza

La nuova Passat: un restyling di sostanza

La nuova Passat: un restyling di sostanza

La nuova Passat: un restyling di sostanza

La nuova Passat: un restyling di sostanza

La nuova Passat: un restyling di sostanza

La nuova Passat: un restyling di sostanza

La nuova Passat: un restyling di sostanza

La nuova Passat: un restyling di sostanza

La nuova Passat: un restyling di sostanza

FRANCOFORTE - L’ultima generazione della Volkswagen Passat, in vendita da fine 2014, si aggiorna per essere ancor più al passo con i tempi e da settembre, quando arriverà dai concessionari, proporrà contenuti tecnologici all’avanguardia. Sul mercato svizzero, tuttavia, si vedrà solo la Variant, visto che la berlina classica tre volumi è stata tolta dall’offerta viste le scarse richieste.
La gamma delle station-wagon disponibili garantisce comunque un ventaglio di modelli notevole tra modelli a benzina, a gasolio (ambito in cui VW investirà un miliardo di euro) e ibridi. Ulteriormente affinata esteticamente, caratterizzata dal logo “Passat” sul portellone che ne segnala l’appartenenza ad una gamma venduta finora in 30 milioni di unità, la nuova Passat disporrà di motori più performanti, meno inquinanti e dalle prestazioni ancor più elevate. Infatti, il “millecinque” a benzina e il diesel 2,0 litri (che saranno disponibili in un secondo tempo) arriveranno del resto in versione EVO, forti di soluzioni tecniche che li rendono all’avanguardia nella produzione mondiale.
Oltre al 1,5 litri a benzina da 150 CV, offerto con cambio manuale o automatico, nella Confederazione AMAG proporrà anche il “duemila” TSI, accoppiato soltanto al cambio DSG a 7 rapporti e disponibile con trazione integrale 4Motion. Le potenze nel caso del 2,0 litri variano tra 190 e 272 CV (solo 4x4).
Il motore 1,4 TSI a benzina continuerà ad animare (tramite un cambio DSG a 6 marce) la Passat Plug-in Hybrid, che eroga 218 CV totali. Nell’ambito diesel VW propone il “millesei” TDI da 120 CV (con DSG a 7 marce) alla base dell’offerta, affiancato dal 2,0 litri con varie potenze: 150, 190 o 240 CV (quest’ultima soltanto con il 4Motion).
Ma oltre ai propulsori, tra i punti di forza della nuova grande familiare VW figura l’adozione di tante tecnologie inedite. Tra queste anche il sistema per la guida semiautomatica Travel Assist, il quale mediante sensori e telecamera consente alla vettura di restare nella corsia di marcia, seguire il flusso del traffico fino a 210 km/h e fermarsi, per poi ripartire e riportarsi alla velocità fissata dal cruise control. I sistemi elettronici d’ausilio alla guida integrano la frenata automatica d’emergenza e l’Emergency Steering Assist che aiuta chi guida nelle manovre d’emergenza per evitare ostacoli. La Passat riconosce il pericolo e frena in automatico, mettendo poi in funzione i controlli elettronici per stabilizzarsi nel riallineamento. Sono di serie i fari a LED di ultima generazione e anche dal profilo multimediale Volkswagen ha lavorato a fondo per assicurare ai clienti un prodotto connesso all’avanguardia.

La nuova Passat: un restyling di sostanza

Oltre ai display tattili, vanta infatti un assistente vocale (si attiva dicendo “Ciao Volkswagen”) ed è migliorato pure il Digital Cockpit, il cui schermo ha colori più brillanti e può essere ancor più personalizzato.
Dal canto suo l’ibrida GTE adotta un sistema rinnovato, con batterie da 13 kWh di capacità e l’autonomia (secondo le più severe norme WLTP) a zero emissioni che può raggiungere i 55 km; collegate alla rete di casa si caricano in circa sei ore.
Sul mercato elvetico la Passat 2019 è offerta nelle versioni Basic, Business, Elegance, Alltrack, a cui si affianca la GTE; a benzina è venduta a prezzi che variano dai 38'700 franchi della 1,5 TSI EVO Basic con cambio manuale ai 57’500 della 2,0 TSI 4Motion Elegance da 272 CV, mentre la GTE ibrida costa 52'000 franchi. I modelli a gasolio sono offerti dai 38'950 franchi del 1,6 TDI Basic ai 59'550 della 2,0 TDI 4 Motion Elegance.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Motori
  • 1