Auto svizzera dell’anno

La più bella del reame è la Jaguar I-Pace

Incoronate anche la VW Touareg (auto preferita degli svizzeri), l’Alpine A 110 (la più elegante) e la Hyundai Kona Electric (auto più verde)

 La più bella del reame è la Jaguar I-Pace

La più bella del reame è la Jaguar I-Pace

ZURIGO - Per l’ottava volta, Schweizer Illustrierte ha chiamato gli elvetici a incoronare l’«auto svizzera dell’anno» insieme ai suoi partner AutoScout24, Blick, SonntagsBlick, L’illustré e il Caffè. Nelle due categorie principali della più grande votazione automobilistica a livello nazionale, 39 novità si sono contese il favore della giuria e del pubblico. Giurie di esperti hanno eletto «l’auto svizzera dell’anno», «l’auto più elegante della Svizzera» e «l’auto più verde della Svizzera», mentre in tutto il Paese circa 40'000 persone hanno votato per eleggere l’«auto preferita dagli svizzeri».

I quattordici membri della giuria di esperti – che oltre a giornalisti specializzati annoverava anche i piloti svizzeri Nico Müller e Fredy Barth nonché l’ex pilota di Formula 1 e presentatore televisivo Marc Surer – hanno eletto l’I-Pace, il primo SUV elettrico di Jaguar, «auto svizzera dell’anno 2019».

L’auto svizzera dell’anno: la Jaguar I-Pace

La più bella del reame è la Jaguar I-Pace

Con il SUV I-Pace, la Jaguar ha fatto centro al primo colpo. Nel primo modello elettrico del marchio della tradizione britannica colpisce la superiorità della trazione, caratterizzata da due motori sincroni a magneti permanenti con sistema 4x4. Se la potenza di 400 CV e 696 Nm garantisce il massimo della dinamicità alla cinque porte di 4,68 m, la batteria da 90 kWh le assicura fino a 480 km di autonomia. Anche la maneggevolezza e l’eccellenza delle lavorazioni hanno convinto la giuria di esperti. L’unico neo della britannica, disponibile a partire da 82'800 CHF, è proprio il suo prezzo decisamente salato. Il riuscitissimo SUV elettrico ha ottenuto il 17,54 percento dei voti, conquistando nettamente la vittoria e meritandosi appieno il titolo di «auto svizzera dell’anno». Con il 14,77% dei punti, la Mercedes Classe A si è aggiudicata il secondo posto soprattutto grazie al suo sistema di infotainment smart con due monitor XXL configurabili a piacere. A pochissima distanza si piazza il City-SUV Volvo XC40, che grazie al suo design innovativo e ai sistemi di sicurezza ha raccolto il 14,46% dei punti.

L’auto preferita dagli svizzeri: la VW Touareg

La più bella del reame è la Jaguar I-Pace

La più grande giuria automobilistica poliglotta del Paese, composta da lettori e utenti di Schweizer Illustrierte, AutoScout24, BLICK, SonntagsBlick, L’illustré e il Caffè nonché dai visitatori dell’Auto Zürich Car Show, ha invece eletto la sua preferita tra le 39 novità in gara. In una votazione in cui la simpatia per i vari marchi gioca un ruolo importante, fin dall’inizio l’unico modello VW in gara si è posizionato tra i favoriti. Grazie alle sue tecnologie all’avanguardia con tanto di asse posteriore sterzante su richiesta, la VW Touareg ha conquistato nettamente il primo posto raccogliendo il 14,66% dei voti. La svedese Volvo XC40 non ha convinto soltanto la giuria di esperti, ma ha raccolto grandi consensi anche tra il pubblico, classificandosi al secondo posto con il 6,25 percento. Sul terzo gradino del podio è invece salito il SUV compatto Audi Q3 con il 5,77 percento dei voti.

L’auto più elegante della Svizzera: l’Alpine A110

La più bella del reame è la Jaguar I-Pace

Con il 20% dei punti, l’Alpine A110 ha conquistato il titolo di «auto più elegante della Svizzera». L’interpretazione in chiave moderna della leggendaria sportiva francese, due volte vincitore del mondiale negli anni '70, convince non solo per il suo stile inconfondibile di coupé biposto, ma anche per le sue prestazioni su strada grazie al motore turbo da 252 CV con trazione integrale. Con il suo nuovissimo look, il SUV cult Mercedes Classe G si è aggiudicato il secondo posto (13,82%), seguito dall’agguerrita jeep giapponese Suzuki Jimny (12%).

L’auto più verde della Svizzera: la Hyundai Kona Electric

La più bella del reame è la Jaguar I-Pace

Alla grande giornata di test nel centro per la sicurezza stradale di Betzholz, sei auto completamente elettriche, una a idrogeno, due vetture ibride e una a gas si sono sottoposte al giudizio di otto esperti ambientali. Alla fine l’ha spuntata per un pelo la Hyundai Kona Electric, conquistando il 23,5 percento dei punti. Alle calcagna del SUV elettrico dotato di batteria ai polimeri di litio (64 kWh) con una potenza di 204 CV e fino a 449 km di autonomia si è posizionata la seconda generazione dell’elettrica Nissan Leaf, staccata solo dello 0,5 percento. E con il 15% dei voti, l’utilitaria VW Polo a metano è salita sul terzo gradino del podio.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Motori