Italia

Si amplia la rete delle colonnine per la ricarica elettrica

Enel ha installato 110 Fast recharge nell’ambito di un programma europeo che in tre anni garantirà a 180 stazioni di ricarica

Si amplia la rete delle colonnine per la ricarica elettrica

Si amplia la rete delle colonnine per la ricarica elettrica

Buone notizie per gli automobilisti ticinesi dotati di auto elettriche che si recano in Italia. Piano piano, anche la rete stradale della vicina Penisola sta adeguandosi alle esigenze dei tempi, sicché sulla rete autostradale o a ridosso della stessa aumentano le possibilità di fare il pieno di energia elettrica.

Sono 130 le colonnine di ricarica «Fast recharge» attive, pari a 260 punti di ricarica, che Enel ha installato lungo le strade a lunga percorrenza di Italia e Austria nell’ambito del progetto EVA+, Electric Vehicles Arteries. Le infrastrutture di ricarica in Italia sono interamente sviluppate da Enel e garantiscono un pieno di energia in circa 30 minuti, compatibili con tutti i veicoli elettrici attualmente in commercio e nel pieno rispetto degli standard internazionali in ambito di mobilità elettrica. A circa un anno di distanza dalla partenza del progetto le colonnine operative in Italia sono 110 (con 220 punti di ricarica) mentre in Austria sono 20 (con 40 punti di ricarica).

EVA+ è il progetto europeo per lo sviluppo della mobilità elettrica che prevede l’installazione, in tre anni, di 200 colonnine di ricarica veloce, delle quali 180 in Italia, lungo le tratte extraurbane. Il programma, co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito di “Connecting Europe Facility”, vede la collaborazione di Enel, in qualità di coordinatore, e Verbund (principale utility austriaca) insieme ad alcuni tra i principali costruttori automobilistici di veicoli elettrici a livello mondiale come Renault, Nissan, BMW Group e Volkswagen Group Italia (con le marche Volkswagen e Audi).

Le infrastrutture di ricarica sono collocate principalmente in aree adiacenti agli accessi autostradali per consentirne l’uso anche a coloro che utilizzano veicoli elettrici per spostamenti extraurbani con soste compatibili con il tempo di ricarica, in luoghi come ad esempio i centri commerciali. Per individuare le colonnine EVA+ in Italia ed effettuare la ricarica dell’auto in pochi semplici passi è a disposizione dei clienti la app Enel X Recharge.
Noi abbiamo provato a caricarla in pochi semplici passi sul nostro smartphone e non abbiamo riscontrato problemi: la app è concepita per accettare anche clienti esteri, il costo della ricarica è calcolato sulla base dei kWh prelevati dalla stazione. Per le persone fisiche e le aziende individuali, il pagamento potrà essere effettuato tramite carta di credito, carta prepagata e PayPal. Si può addirittura accedere al servizio anche in forma anonima, senza registrazione, inserendo i dati necessari al pagamento e alla fatturazione. Attivando la localizzazione tramite telefonino, vi apparirà la stazione di ricarica più vicina. Intanto, questa foto rende l’idea della localizzazione delle colonnine attualmente in funzione.

Si amplia la rete delle colonnine per la ricarica elettrica
©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Motori
  • 1