Novità

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Per la serie speciale GT4 della Porsche 718 Boxster e Cayman è arrivato un potente motore aspirato 4 litri che eroga 420 CV

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

Sulla 718 di Porsche torna il sei cilindri

EDIMBURGO - Rivoluzionate nel 2016, quando avevano adottato una nuova denominazio-ne (con la cifra 718) e motori turbo 4 cilindri di 2,0 e 2,5 litri per ridurre emissioni e consumi, le Porsche Boxster e Cayman si meritano un propulsore 6 cilindri per le versioni più sportive, ovvero la 718 Spyder per la prima e GT4 per la seconda. Si tratta sempre di un’unità boxer ma aspirata e con una cilindrata di ben 4,0 litri.

La Porsche Boxster
La Porsche Boxster


Si torna così “all’antico”, con un motore derivato da quelli montati sulle 911 e che assicurano a entrambe 420 CV e un equivalente volume di coppia motrice, aspetti che offrono al guidatore una guida elastica, un’erogazione omogenea e una grinta notevole.
D’altronde il nuovo “4 litri” boxer adotta il sistema che parzializza i cilindri funzionanti, permettendo alle due nuove Porsche di viaggiare anche a 4 cilindri, consumando perciò molto meno e riducendo marcatamente pure le emissioni di CO2. Trattandosi di modelli davvero dinami-ci, la 718 Boxster Spyder e la 718 Cayman GT4 sono disponibili unicamente con un cam-bio manuale a 6 rapporti, appositamente elaborato.

La Porsche 718 Cayman
La Porsche 718 Cayman


Su entrambe anche l’aerodinamica è molto curata. Nel caso della Spyder è previsto uno spoiler posteriore che si solleva automaticamente oltre i 120 km/h e anche un diffusore – sempre dietro – che contribuisce a migliorare tenuta e guidabilità. Gli altri aspetti estetici di questo modello sono la coda caratterizzata da due “carenature” prolungate dietro ai sedili, appena dietro ai due roll-bar singoli collocati alle spalle dei poggiatesta.
Le due ultime novità Porsche adottano sospensioni attive regolabili a controllo elettronico PASM, che ribassano l’assetto di 3 cm e il baricentro, affinando l’agilità, oltre a molloni e a montanti alleggeriti connessi alla scocca tramite snodi sferici. E’ stato adattato al carattere dei due modelli anche il controllo di stabilità e trazione, che può essere disinserito secon-do due passaggi separati.
Tipicamente da pista è anche l’impianto frenante, con pinze in alluminio e dischi da 38 cm di diametro sui due assali; a richiesta vi sono quelli in carboceramica.
L’interno rivestito in pelle con inserti in Alcantara propone un lusso “dinamico” che ben si sposa al temperamento delle due vetture. Pur essendo varianti quasi estreme, sono dota-te di equipaggiamenti come volante e pedaliera sportivi, sensore pioggia, telecamera di retromarcia, radio DAB e climatizzatore automatico, mentre sono in opzione il navigatore e l’interfaccia Apple CarPlay per lo smartphone. Nel caso della Boxster Spyder meritano un plauso i due vani bagagli (150 litri davanti, 120 litri in coda) che assicurano un discreto volume di spazio.
Alla guida, tanto la 718 Boxster Spyder 4,0 quanto la “sorellastra coupé” Cayman GT4, impressionano per la guidabilità e la precisione nel seguire la traiettoria. Nonostante gomme e sospensioni tarate per una guida molto sportiva, assicurano ancora un buon livello di comfort, mentre il 6 cilindri boxer permette di riprendere dalle basse velocità senza pro-blemi e senza dover cambiare marcia, offrendo un’elasticità notevole su auto così grinto-se. La 718 Spyder è in listino da 123’400 franchi, mentre la Cayman GT4 costa 127’200 franchi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Motori
  • 1