Da candidati UDC alle Elezioni Comunali rispettivamente di Lugano (Leonardo Bussi per il Consiglio comunale) e Bellinzona (Orlando Del Don per il Municipio), abbiamo deciso di coordinare le campagne elettorali e di presentarci con un programma comune.

L’idea è nata dalla reciproca stima e dalla condivisione di valori comuni, ma anche dalla consapevolezza che i legami tra Lugano e Bellinzona, già molto stretti, sono destinati a diventarlo ancora di più per via dei nuovi collegamenti ferroviari e della crescente mobilità dei residenti. Entrambi crediamo che il nostro Cantone vada velocemente verso il modello della grande Città Ticino, di cui le singole città si avviano a diventare dei quartieri più o meno specializzati. È dunque imprescindibile una visione d’insieme del territorio che permetta di affrontare insieme i problemi e che serva anche da volano all’economia ed al turismo.

Il messaggio che vogliamo presentare agli elettori è che noi siamo a favore di uno sviluppo intelligente e razionale delle nostre due città, che metta al centro la qualità della vita di chi le abita, una mobilità intuitiva e mai complessa che permetta a tutti, indipendentemente dal mezzo che usano, di arrivare a casa o sul posto di lavoro in tempi ragionevoli e una valorizzazione delle molte risorse economiche che Lugano e Bellinzona hanno e il cui potenziale non è ancora pienamente espresso.

Per la città di Lugano, l’impegno di Leonardo Bussi si concentrerà su:

- un generale ripensamento della viabilità, improntato alla fluidità del traffico e alla semplificazione, anche attraverso il coinvolgimento di tassisti e conducenti di mezzi, per permettere a chi vive la strada ogni giorno di poter contribuire alla soluzione dei problemi del traffico luganese;

- il coordinamento delle offerte culturali e turistiche di Lugano e Bellinzona e la promozione di una costante collaborazione tra le realtà che vi contribuiscono al fine di poter offrire a tutti i visitatori un’offerta integrata di eventi, grandi manifestazioni e spettacoli capaci di tenere vivo il territorio durante tutto l’anno.

Per la città di Bellinzona, Orlando Del Don ritiene:

- che la grande Bellinzona debba finalmente uscire dal suo stato di inerzia, dalle divisioni e dalle visioni personalistiche per abbracciare un progetto di sviluppo organico e integrato.

- che sia altresì necessario concretizzare, in tempi rapidi, un polo di eccellenza, una vera e propria «Cittadella della cultura, della scienza e del turismo» che sia da volano e catalizzatore per l’economia e per l’occupazione dei nostri concittadini e di tanti giovani preparati e capaci che ora sono senza prospettive.

È compito di una buona politica guardare avanti, comprendere per tempo i mutamenti della società e offrire al popolo ticinese delle risposte concrete. Noi ci mettiamo a disposizione del popolo di Lugano e di Bellinzona per promuovere uno sviluppo intelligente e sostenibile del nostro territorio.

Speriamo che sarete in tanti al nostro fianco il 5 aprile.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Opinioni
  • 1