Muoversi a Stabio in alcune ore risulta decisamente complicato. Ingorghi, intasamenti e code sono esasperanti. Ciò dipende dai quasi 20.000 veicoli che transitano giornalmente da via Cantonale, più almeno qualche migliaio che transitano dal valico di San Pietro. Per capire meglio la grandezza di tale cifra basti pensare che al San Gottardo circolano in media 17.700 veicoli al giorno (dati Ustra, 2017).

Per arginare questa situazione, senza occuparsi della questione dei frontalieri per la quale il Comune obiettivamente da solo può fare poco, bisogna investire maggiormente nella mobilità lenta e nei trasporti pubblici. Per la prima, il Comune si è già adoperato per mettere a disposizione della collettività alcune e-bike, questo può essere da spunto per potenziare ulteriormente tale servizio e incentivarne all’utilizzo sempre più persone. In questo modo l’effetto sarebbe duplice (riduzione del traffico e miglioramento del proprio stato di forma). Per i trasporti pubblici, il treno deve tornare a essere veramente attrattivo per chi parte da Stabio. Mi spiego meglio, quando la linea terminava nel nostro comune, i passeggeri/pendolari trovavano un posto libero in cui potersi sedere. Oggigiorno nelle ore di punta invece ciò è impossibile. Bisognerebbe quindi aggiungere una carrozza e fare in modo che sia accessibile solamente da Stabio, una soluzione analoga è stata predisposta con successo a Chiasso. Evidentemente per chi lavora nel Luganese farsi sempre in piedi il viaggio non è affatto il modo migliore per iniziare la giornata e quindi sarà incentivato a trovare altre soluzioni per il proprio viaggio (auto o moto). Per evitare infine un aumento del traffico va assolutamente impedita la chiusura del nucleo di Ligornetto. Il traffico è un problema che accomuna tutto il Mendrisiotto e purtroppo non si risolve se ogni Comune ambisce a chiudere le proprie strade per deviare il traffico sui comuni limitrofi. Semmai si può risolvere se tutti gli attori coinvolti si sedessero allo stesso tavolo al fine di elaborare soluzioni condivise. Nel caso specifico le auto si riverserebbero in massa nel valico di San Pietro aggravando ulteriormente una situazione già critica facendola diventare insostenibile. E ciò lo sostenevo già quando abitavo a Ligornetto.

Mi candido al Consiglio comunale di Stabio per il PLR con lo spirito di essere concreto e di proporre delle soluzioni credibili e attuabili al fine di salvaguardare il fantastico territorio in cui viviamo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata
Ultime notizie: Opinioni
  • 1