Il consiglio

Assicurazione ad hoc
contro i danni a terzi

Assicurazione ad hoc <br />contro i danni a terzi
Stipulare una polizza di responsabilità civile privata è un’ottima soluzione per proteggersi nella quotidianità: basta infatti una semplice distrazione per causare un danno a un’altra persona

Assicurazione ad hoc
contro i danni a terzi

Stipulare una polizza di responsabilità civile privata è un’ottima soluzione per proteggersi nella quotidianità: basta infatti una semplice distrazione per causare un danno a un’altra persona

In epoca latina si diceva «Abundans cautela non nocet». Noi oggi lo traduciamo come «La prudenza non è mai troppa», ma il significato è uno solo: mettersi al riparo da guai e fastidi è sempre consigliato per evitare spiacevoli sorprese e – perché no – per mettere anche al sicuro il portafoglio.

In quest’ottica, l’assicurazione di responsabilità civile privata è un’ottima soluzione su cui puntare. Pur non essendo obbligatoria, sono sempre di più le persone che decidono di stipularne una. D’altronde sono tantissime le situazioni quotidiane in cui basta una distrazione o una disattenzione per causare un danno a terzi. Qualche esempio? Dal far cadere e rompere gli occhiali che il collega d’ufficio ha lasciato sulla scrivania al cane che sfugge dal guinzaglio e strappa il cappotto al passante, per continuare con un figlio che rompe la finestra dei vicini giocando a calcio o con l’oggetto che cade dal balcone e va a danneggiare il motorino in sosta al parcheggio sottostante.

L’assicurazione di responsabilità civile privata copre quindi tutte le situazioni in cui si è chiamati a risarcire un danno causato a un terzo in modo involontario oppure che è stato causato a un terzo da persone, animali o cose di cui si è responsabili. Più nello specifico, stando alla normativa, sottoscrivendo un’assicurazione di responsabilità civile privata si è coperti, insieme alla propria famiglia, sui danni alle persone e alle cose, sui costi di prevenzione di danni, sui danni patrimoniali sorti in seguito a danni alle persone o alle cose e sulla difesa contro pretese infondate.

Naturalmente, come avviene per qualsiasi tipo di assicurazione, più una polizza è personalizzata, più sarà efficace. Per questo è bene informarsi nell’agenzia di assicurazione, valutando quali sono le opzioni aggiuntive tra cui è possibile scegliere e quali sono in grado di tutelare in misura maggiore la propria quotidianità, tenendo conto, tra le altre cose, dell’attività che si svolge e delle proprie abitudini.

Così come è bene informarsi su cosa copre l’assicurazione, lo è altrettanto comprendere cosa non vi rientra, in modo da evitare contrattempi ed, eventualmente, stipulare altre polizze che garantiscano il massimo della sicurezza. Per esempio, nell’assicurazione di responsabilità civile non sono compresi i danni subiti nello svolgimento della propria attività professionale (per i quali bisogna affidarsi a un’assicurazione sugli infortuni), i danni prevedibili o quelli compiuti attraverso un crimine intenzionale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Portafoglio
  • 1