Le pratiche

Creare un’associazione:
ecco come procedere

Creare un’associazione: <br />ecco come procedere
Metterle in piedi è piuttosto semplice, ma ci sono alcuni aspetti da tenere in considerazione per assicurarne il massimo successo.

Creare un’associazione:
ecco come procedere

Metterle in piedi è piuttosto semplice, ma ci sono alcuni aspetti da tenere in considerazione per assicurarne il massimo successo.

Costituire un’associazione è un passo importante per chi vuole portare avanti, con una veste formale riconosciuta dalla legge, il proprio operato in vari ambiti: che si tratti di politica, beneficenza, sport o cultura. Gli svizzeri ne sanno qualcosa, tanto che si stima che attualmente siano presenti nel nostro Paese tra le 80mila e le 100mila associazioni, ed è proprio la normativa in merito a facilitare l’esistenza di così tante realtà associative. In base al diritto svizzero è piuttosto semplice fondare queste realtà. Basta infatti uno statuto scritto da presentare ai membri fondatori durante un’assemblea costituente. Non appena viene accettato, l’associazione inizia a esistere. Ci sono però degli accorgimenti da tenere in considerazione affinché non vi siano problemi in fase di fondazione e nella successiva vita associativa.

In primo luogo è il caso di assicurarsi che l’associazione sia la scelta adatta al tipo di progetto che si vuole formalizzare. Questa forma giuridica è infatti pensata per un gruppo di persone che vogliono perseguire insieme uno scopo ideale, e quindi non di lucro. Per quest’ultimo infatti è più indicata una società a garanzia limitata (Sagl) o una fondazione. Abbiamo appena accennato allo scopo dell’associazione che si va a fondare: è fondamentale sottolineare quanto sia importante definirlo con esattezza all’interno dello statuto. Lo scopo, infatti, descrive l’idea della nuova realtà e il motivo della fondazione. A proposito di statuto, questo va allestito con cura, e lo scopo dell’associazione è solo uno degli elementi di contenuto minimo fissati dalla legge. Gli altri sono la volontà espressa di voler esistere come associazione, il nome e la sede, l’organizzazione interna e le informazioni essenziali sui mezzi preposti al finanziamento dello scopo dell’associazione.

Aspetto cruciale da tenere in considerazione è l’obbligo stabilito dalla legge d’iscrizione nel registro di commercio, presente in casi ben delineati. Nello specifico, ci si riferisce a quando un’associazione gestisce un’attività commerciale per l’adempimento del suo scopo, oppure è soggetta all’obbligo di revisione. Tale condizione si verifica quando un’associazione supera due dei seguenti volumi per due anni d’esercizio consecutivi: totale di bilancio di 10 milioni di franchi, ricavi di 20 milioni di franchi, e 50 posti a tempo pieno nella media annua.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Portafoglio
  • 1
    Scambio di asset digitali

    Ecco il primo
    «digital bond»

    La Svizzera si conferma all’avanguardia dell’innovazione anche nel campo della blockchain applicata alla finanza.

  • 2
    Come fare

    Cambiare assicurazione
    in poche mosse

    È necessario rispettare le norme previste dalle leggi svizzere: il cambio di polizza non è un procedimento scontato, ma al quale prestare molta attenzione.

  • 3
    Finanza

    Investimenti online:
    ecco le app dedicate

    Il trading sul web è un mondo sempre più conosciuto e accessibile tramite strumenti come le applicazioni per smartphone: un modo per permettere a chiunque di fare affari in qualsiasi momento.

  • 4
    Investimenti

    Stagflazione
    in vista nel 2022?

    La strategia di investimento mira ad approfittare delle condizioni favorevoli del mercato, ma in forma flessibile perché il rischio è di rimanere penalizzati dalla comparsa della stagflazione.

  • 5
  • 1