Abitudini

Spese degli svizzeri:
spiccano casa e tasse

Spese degli svizzeri: <br />spiccano casa e tasse
I cittadini elvetici presentano un reddito medio mensile disponibile di 10.114 franchi, dei quali circa il 16% viene risparmiato

Spese degli svizzeri:
spiccano casa e tasse

I cittadini elvetici presentano un reddito medio mensile disponibile di 10.114 franchi, dei quali circa il 16% viene risparmiato

Costi per l’abitazione e l’energia, esborsi per le tasse e le assicurazioni sociali. Sono questi i tre ambiti che, in media, impegnano maggiormente i cittadini svizzeri a livello di spese. Lo afferma una ricerca dell’Ufs (Ufficio federale di statistica), con dati aggiornati al 2018. Secondo l’analisi, nel periodo preso in esame il reddito medio disponibile era di 10.114 franchi al mese: una quota superiore di circa 200 franchi rispetto all’anno precedente e di ben 1.500 nel confronto con il 2006, primo anno in cui è stata effettuata la rilevazione con l’attuale metodo statistico. Come è lecito aspettarsi, insieme ai guadagni sono cresciute anche le spese mensili: nel 2018, per esempio, 1.456 franchi erano destinati mensilmente all’abitazione e all’energia, a fronte dei 1.370 di 12 anni prima. In forte aumento anche i costi legati alle tasse, passati dai 990 franchi del 2006 ai 1.182 del 2018, così come quelli legati alle assicurazioni sociali: in questo caso da quota 792 franchi al mese si è saliti a 1.182.

Dallo studio emerge una generale crescita di tutte le più importanti voci nella graduatoria di spesa. Questo vale per esempio per i trasporti, ai quali nel 2018 erano riservati 753 franchi mensili a fronte dei 708 di 12 mesi prima, oltre che per le assicurazioni mediche (da 483 franchi a 655). Sostanzialmente stabili le spese per gli alimenti, con una quota di 634 franchi al mese nel 2018, mentre nel 2006 il costo era pari a 627 franchi.

Non tutte le categorie fanno però registrare un incremento. Tra i dati in controtendenza spicca quello del tempo libero e della cultura: se nel 2006 gli svizzeri riservavano a queste voci mediamente 628 franchi al mese, nel 2018 la spesa era invece scesa a 549. Un decremento significativo, che si accompagna a quelli connessi all’ambito sanitario (dai 266 franchi del 2006 ai 242 di 12 anni dopo), ai mobili e suppellettili – per i quali l’esborso medio mensile nel 2018 era di 219 franchi, a fronte dei 269 del 2006 – e all’abbigliamento (vestiti e scarpe): in quest’ultimo campo si è registrato, in particolare, un calo da 225 a 191 franchi al mese.

L’ultimo aspetto significativo riguarda la quota di denaro che ogni cittadino elvetico riesce mediamente a risparmiare, sempre su base mensile. Dei 10.114 franchi guadagnati, 1.589 possono essere messi da parte: circa il 16% del totale. Grazie a questo dato gli svizzeri si collocano tra i cittadini europei che riescono a risparmiare di più, al fianco dei lussemburghesi, degli svedesi e dei tedeschi.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Portafoglio
  • 1