HUB

Il Progetto

Quando l’architettura si ispira alla moda: a Lugano gira l’idea di un edificio «vestito»
/ Un edificio amico dell’ambiente  il tetto «verde» servirà a regimentare il flusso dell’acqua piovana, purificare l’aria, risparmiare energia e incoraggiare la biodiversità
Davide Macullo
14.09.2022 05:00

Il progetto sarà iconico e non passerà inosservato: un nuovo edificio il cui motivo ispiratore è la natura. Siamo appena fuori da Lugano, la parte sud di Pian Scairolo, luogo dinamico e vivace per artigianato, industria, commercio e terziario. Firma il progetto l’architetto Alex Romano e l’intervento esprime il suo forte desiderio di creare un punto di riferimento nel paesaggio che dipende dal municipio di Collina d’Oro. Non più solo costruzioni di acciaio e vetro destinate ai settori commerciali e amministrativi, ma l’originale idea di un «abito», quasi che la moda possa ispirare l’architettura. Da qui la ricerca di un materiale innovativo, un vero e proprio tessuto, per rivestire con effetto morbido e avvolgente un originale design che prevede l’alternanza di pieni e vuoti. Una facciata tessile che, oltre a creare un’estetica armoniosa, offre una serie di vantaggi unici, come resistenza a tutte le condizioni climatiche e ai raggi UV, una grande leggerezza rispetto ad altri materiali, comfort termico e risparmio energetico.