Il futuro di Netflix? I videogiochi

Streaming

Risultati al di sotto delle attese nel secondo trimestre e perdita di abbonati in Nordamerica: con Antonio Nucci affrontiamo le sfide attuali e quelle future del colosso statunitense

Il futuro di Netflix? I videogiochi
© KEYSTONE/Jean-Christophe Bott

Il futuro di Netflix? I videogiochi

© KEYSTONE/Jean-Christophe Bott

Netflix rallenta. Lo dicono i numeri appena pubblicati o, meglio, lo suggeriscono gli analisti che si aspettavano cifre più sostanziose: il colosso dello streaming ha chiuso il secondo trimestre con un +19% alla voce ricavi (7,3 miliardi di dollari) mentre l’utile netto è salito a 1,35 miliardi. Se è vero che i nuovi abbonati, su scala globale, sono stati 1,54 milioni è altrettanto vero che, per la prima volta dal 2019, la grande N ha perso utenti in Canada e negli Stati Uniti, quindi nel giardino di casa. Parliamo di 400 mila sottoscrizioni rispedite al mittente.

Come la mettiamo? Netflix deve cominciare (seriamente) a preoccuparsi o, al contrario, una flessione fa parte del gioco? In fondo, il mercato nordamericano è saturo ed era impensabile continuare a crescere. «Fa parte del gioco» spiega...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Serie Tv
  • 1
  • 1