I consigli

Corsa, che passione!
I 10 punti per iniziare

Corsa, che passione! <br />I 10 punti per iniziare
Ecco alcune regole fondamentali dedicate a chi ha deciso, o deciderà in futuro, di iniziare a correre

Corsa, che passione!
I 10 punti per iniziare

Ecco alcune regole fondamentali dedicate a chi ha deciso, o deciderà in futuro, di iniziare a correre

Proprio in questi giorni osservavo come siano davvero tante le persone che praticano jogging sulle nostre strade, con l’impressione che il loro numero sia addirittura aumentato: probabile effetto, mi son detto, del periodo di quarantena a cui siamo stati costretti e che ora ha certamente aumentato la voglia di muoversi all’aperto, unito ovviamente all’arrivo della bella stagione.
La corsa a piedi, oggi, è ormai diffusa anche da noi senza pregiudizi, si corre tutto l’anno, con qualsiasi temperatura e condizione, e se un tempo erano soprattutto gli uomini a praticare la corsa, prevalentemente in un’ottica competitiva, ora anche il numero di donne è cresciuto in maniera esponenziale, proponendo però un tipo di sforzo non finalizzato tanto alla competizione, quanto al benessere psicofisico.

Il bello della corsa sta nella sua praticità, ma anche nella sua naturalezza e semplicità. Tuttavia, pur essendo un gesto spontaneo e naturale, anche la corsa a piedi deve essere curata nella sua esatta tecnica e per questo è bene essere seguiti da un esperto, soprattutto all’inizio per acquisire un giusto assetto nella dinamica del movimento.
Torneremo in futuro anche nell’ambito di questa rubrica su questi aspetti con alcuni suggerimenti puntuali nella tecnica di corsa e nella preparazione generale. Intanto ecco un primo «pacchetto» di consigli, questa volta davvero fondamentali, per chi ha deciso, o deciderà in futuro, di iniziare a correre.

I 10 consigli per iniziare
a correre al meglio

1. Verificare lo stato di idoneità fisica
Il primo passo per chi vuole iniziare a correre è certamente quello di verificare che la corsa sia effettivamente un’attività che possiamo praticare senza controindicazioni. Per questo è necessaria una visita da un medico sportivo.

2. Avere un piano di allenamento
È necessario organizzare le uscite appoggiandosi a un programma, o a un bravo coach che ce lo suggerisce, quindi evitando l’improvvisazione. Ci aiuterà nell’organizzare il tempo ma anche ad essere più costanti senza il rischio di esagerare o, al contrario, fare troppo poco.

3. Procurarsi un paio di scarpe idonee
La corsa non solo fa bene ma è anche tra gli sport più economici. Su una cosa però non bisogna risparmiare: le scarpe, che devono essere di buona, per non dire ottima qualità.

4. Alternare corsa a camminata
Per chi inizia da zero l’ideale è alternare brevi tratti a corsa a tratti in cui si cammina soltanto, anche se a ritmo più veloce della semplice passeggiata. Si può partire ad esempio con 1’ di corsa e 2’ di camminata veloce, aumentando gradualmente l’impegno con il tempo.

5. Essere costanti
Bisogna essere costanti nell’allenamento, all’inizio come in seguito. Lasciare passare una settimana dall’ultima uscita vanifica gran parte degli sforzi. Tre allenamenti alla settimana, alternati a giorni di riposo, rappresentano il giusto impegno.

6. Scegliere un compagno
Avere un amico/a con cui uscire a correre può essere un ottimo stimolo. L’impegno preso con il compagno ci «obbliga» a mantenere anche il nostro. Importante è che si sia più o meno sullo stesso livello.

7. Fare della corsa qualcosa di bello
La corsa deve essere vista non come un supplizio, ma come un momento bello e privilegiato della nostra giornata. Per questo bisogna avvicinarsi al momento in cui si esce a correre con il giusto atteggiamento mentale.

8. Individuare dei percorsi attraenti
In genere chi inizia a correre tende a percorrere delle strade che gli sono note. E in genere queste strade “note” sono quelle che vengono percorse in auto e che quindi sono poco idonee, perché trafficate, per la corsa. Ci sono posti ideali per correre, spesso non lontani da casa. È necessario quindi fare una ricerca o, meglio ancora, farsi consigliare da podisti più esperti.

9. Aumentare gradualmente
L’allenamento costante permette al nostro corpo di migliorare le proprie prestazioni. A volte in modo sorprendente. Bisogna però lasciargli il tempo di recuperare, ma soprattutto è necessario essere graduali, aggiungendo poco alla volta chilometri e minuti alle nostre uscite. Per essere ad esempio pronti per una 10 km bisogna riuscire a correre ininterrottamente per almeno un’ora.

10. Cambiare stile di vita
Una cosa straordinaria per chi inizia a correre riguarda il cambiamento nelle abitudini. La corsa ne favorisce alcune, sicuramente molto favorevoli alla nostra salute. Ad esempio nell’alimentazione, più leggera e curata, oppure all’importanza che viene data al sonno. Per chi fuma, poi, è quasi nell’ordine naturale delle cose che prima o poi si arrivi a smettere.

Buone corse a tutti!

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sport per tutti
  • 1
    Il percorso

    Salire sul Brè
    al tramonto

    La montagna più soleggiata della Svizzera riserva sempre grandi soddisfazioni quando si inforca la propria bicicletta

  • 2
    La storia

    La libertà di vivere
    senza limiti

    Lo sport racconta storie meravigliose, come quella di Guido: sportivissimo, attivo e felice nonostante tutto ...con anche un record mondiale!

  • 3
  • 4
    Su due ruote

    Dalla Piodella
    a Melide in bicicletta

    Un’uscita a corto raggio, pianificata per l’alba ma rinviata più volte fino al pomeriggio, là dove si incontrano l’ignoto e il familiare

  • 5
    La tendenza

    Lo sport oggi
    è diffuso ovunque

    Malgrado condizioni di partenza spesso sfavorevoli, molte persone comuni hanno deciso di adottare uno stile di vita più salutare

  • 1