Il consiglio

«Fare squadra»
ai tempi del Covid-19

«Fare squadra» <br />ai tempi del Covid-19
Lo sport ci può venire d’aiuto per capire meglio. Perché una squadra è fatta di più atleti e in genere c’è un capitano

«Fare squadra»
ai tempi del Covid-19

Lo sport ci può venire d’aiuto per capire meglio. Perché una squadra è fatta di più atleti e in genere c’è un capitano

È stato detto più volte. Questa pandemia ci insegnerà probabilmente qualcosa. Per qualcuno è addirittura accaduta per questo, segno del destino voluto per farci aprire gli occhi sul mondo e noi stessi. Non siamo in grado di esprimerci su queste interpretazioni, però possiamo fare qualche considerazione in merito.

Quello che è senz’altro vero e incontestabile è che ci troviamo in una nuova situazione. Che non abbiamo mai vissuto e sperimentato prima. Una situazione in cui tutto il pianeta è coinvolto, con tutti e quanti gli oltre sette miliardi e mezzo di persone che ci vivono.

Per questo è quasi inevitabile che il coronavirus ci insegnerà qualcosa. A rallentare, a fare un passo indietro, ad esempio. È stato detto da molti. Ma anche a capire che la nostra società è davvero complessa: se un settore viene colpito le ripercussioni ci saranno e si riverseranno anche in altri ambiti.

Lo abbiamo visto in tante occasioni, lo stiamo sperimentando adesso con la chiusura di molti servizi, ma soprattutto è verosimile che ce ne renderemo conto sempre di più con il passare dei giorni se la situazione di emergenza dovesse perdurare.

Ci insegnerà nondimeno quanto è importante fare comunità. Perché alla fine siamo tutti sulla stessa barca. Nel gergo sportivo si parlerebbe di gioco di squadra. Allora lo sport ci può venire d’aiuto per capire meglio. Perché una squadra è fatta di più atleti e in genere c’è un capitano, la persona riconosciuta come quella che ha le doti del leader.

Può essere un atleta, ma anche l’allenatore se è un team ristretto che magari sostiene un singolo sportivo. È però l’individuo che si rispetta per la sua competenza ed esperienza e a cui si guarda quando la necessità lo impone, quando si ha bisogno di un consiglio o di una nuova strategia da adottare prima o durante la gara.

Una qualsiasi prova sportiva o una partita non hanno quasi mai una dinamica scontata, una linea retta e prevedibile di situazioni che si succedono. Semmai è vero il contrario: ci sono sempre degli imprevisti e quindi bisogna essere pronti a cambiare tattica. Allora si guarda verso di lui, in direzione del leader per avere una nuova condotta e poi tornare subito a “fare squadra”.

Perché fare squadra è fondamentale per vincere. Si vince quando ognuno fa la sua parte e tutti condividono la stessa linea, la stessa strategia. Se il gruppo è compatto e diligente, se tutti seguono le indicazioni date dal leader e condivise, allora le possibilità di vittoria aumentano.

Se invece viene a mancare questa compattezza e ciascuno agisce in base alle proprie convinzioni e volontà, ecco che tutto diventa più difficile, l’esito rischia di essere molto più incerto, l’obiettivo di raggiungere la meta e il risultato è compromesso.

La sfida attuale a questo virus subdolo che è il Covid-19 ci insegna forse soprattutto questo: l’importanza di remare nella stessa direzione quando il destino di ognuno è messo in pericolo. Diligentemente, seguendo le indicazioni che ci vengono date.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sport per tutti
  • 1
    Sui pedali

    Onsernone: una valle
    con tante storie

    Alla scoperta, in bicicletta, di un luogo bellissimo e stranissimo, al punto che chi ci arriva per la prima volta ne rimane spesso impressionato per tutta la vita

  • 2
    La proposta

    Sulla sommità
    dei passi alpini

    In pochi chilometri si ha la possibilità di godere sia della bellezza dolce e pittoresca delle rive dei laghi che di quella sublime delle alpi

  • 3
    L’itinerario

    Un’uscita nella bella
    Val Bavona

    Ogni regione, ogni valle del Ticino ha una sua caratteristica particolare, dovuta al paesaggio, alla storia, alla sua gente

  • 4
  • 5
    Il consiglio

    L’importanza di bere
    nello sport

    Se cominciamo a dissetarci solo quando ne sentiamo il bisogno significa quasi sempre che il nostro corpo è già in deficit di liquidi

  • 1