La tendenza

Lo sport oggi
è diffuso ovunque

Lo sport oggi <br />è diffuso ovunque
Malgrado condizioni di partenza spesso sfavorevoli, molte persone comuni hanno deciso di adottare uno stile di vita più salutare

Lo sport oggi
è diffuso ovunque

Malgrado condizioni di partenza spesso sfavorevoli, molte persone comuni hanno deciso di adottare uno stile di vita più salutare

Che cos’è lo sport oggi? E cosa si intende per attività sportiva? È un tema sul quale spesso si dibatte e dove non c’è sempre unanimità di vedute. Quel che è certo è che il concetto di sport è cambiato e si è evoluto negli ultimi vent’anni e se un tempo lo sport si identificava con la sola competizione ora il suo significato è divenuto molto più ampio.

In Svizzera, ad esempio, c’è stata una crescita importante nella pratica sportiva individuale. Un dato che viene confermato da uno studio condotto dall’Ufficio dello Sport della Confederazione apparso nel 2014. Sono aumentate - e di parecchio - le persone che praticano con regolarità uno sport, soprattutto di tipo «aerobico» (escursionismo, corsa, bicicletta, nuoto, ecc.).

Lo sport oggi <br />è diffuso ovunque

Non solo: c’è stato anche un allargamento nelle categorie di persone interessate. Le donne, in particolare, sono aumentate in maniera esponenziale, ma anche il numero degli anziani oltre i 65 anni è cresciuto notevolmente.

Con l’incremento della pratica sportiva, anche il concetto di sport è cambiato di pari passo. Attività che un tempo non venivano considerate alla stregua di sport, oggi lo sono diventate a tutti gli effetti. Un esempio è proprio l’escursionismo, se praticato a un certo livello. In breve, la crescita della pratica sportiva si è fondata sulla conquista di nuovi gruppi di utenti, ma anche su una definizione più ampia del concetto di sport.

L’aspetto competitivo non è più essenziale per la maggioranza delle persone che praticano uno sport

Interessante è proprio l’aspetto competitivo che non è più essenziale per la maggioranza delle persone che praticano uno sport, almeno a partire da una certa età. Agli sportivi svizzeri, in base ai dati emersi dallo studio, interessa in primo luogo stare a contatto con la natura, sentirsi bene, muoversi, staccare dalla quotidianità, incontrare altre persone.

I classici motivi legati alla prestazione e al fatto di misurarsi con gli altri, quelli che fino all’altro ieri giustificavano ogni coinvolgimento e impegno sportivo, si trovano invece alla fine nella scala delle motivazioni.

A conferma di questo fatto basta guardare ad esempio certi luoghi del nostro cantone, quelli che la sera o la domenica vengono frequentati dagli amanti del jogging, dagli escursionisti o dagli appassionati della bicicletta, sempre più numerosi.

Questo allargamento del concetto di sport è senz’altro legato all’evoluzione della società che c’è stata in questi ultimi anni. E si tratta di cambiamenti certamente molto positivi, in quanto vedono al centro la persona e la responsabilità verso la propria salute. È quindi giusto, a mio parere, che si prenda atto della nuova situazione.

Perché forse il risultato più interessante è proprio quello legato al cambiamento di abitudini della gente comune, che malgrado condizioni di partenza a volte meno favorevoli è riuscita a mettersi in gioco, a progettare uno stile di vita più salutare grazie anche all’attività sportiva. E la nostra società, in fondo, oggi ha sicuramente e anche bisogno di persone e di esempi come questi, oltre a quelli portati dai campioni dello sport.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sport per tutti
  • 1
  • 2
    Su due ruote

    Dalla Piodella
    a Melide in bicicletta

    Un’uscita a corto raggio, pianificata per l’alba ma rinviata più volte fino al pomeriggio, là dove si incontrano l’ignoto e il familiare

  • 3
  • 4
    La proposta

    Un’uscita autunnale
    in Val Calanca

    Alla scoperta di un percorso che punta in direzione di Rossa e Valbella, per poi unire i due versanti della valle e dirigersi verso Castaneda e, infine, Santa Maria

  • 5
    Il successo

    Se lo sport insegna
    la perseveranza

    Attenti a non fare dell’assenza di impegno un principio universale e quindi a credere che tutto ciò che di bello possiamo avere e raggiungere lo otteniamo senza fare sforzo

  • 1