I consigli

Una giovane atleta
eccelle nella scherma

Una giovane atleta <br />eccelle nella scherma
«Non puoi mollare tutto quando sei giù. Puoi mollare tutto solo quando sei arrivato in cima» è il motto di Vera Crovetto

Una giovane atleta
eccelle nella scherma

«Non puoi mollare tutto quando sei giù. Puoi mollare tutto solo quando sei arrivato in cima» è il motto di Vera Crovetto

Per alcuni, il 2020 appena trascorso è diventato un anno di giustificazioni per i sogni non realizzati. Si tratta di un anno davvero difficile, non c’’è dubbio, facile quindi incolpare la situazione esterna per i propri insuccessi. Tuttavia, per Vera Crovetto, atleta del Club Lugano Scherma, il 2020 è stato l’anno in cui gli sforzi sportivi hanno cominciato a dare i loro frutti: Vera è infatti diventata il numero 2 del ranking svizzero, partecipando brillantemente alla Coppa del Mondo di Udine nel gennaio 2020, e ha ricevuto un premio speciale dal Panathlon Club Lugano come giovane talento sportivo.

Vera è giunta al club per caso, come tanti bambini. Di se stessa racconta: «Mia madre mi disse “Ti porto a provare scherma”, ma io non sapevo neppure che sport fosse. Arrivata in palestra, vidi i ragazzi più grandi saltare la corda per riscaldarsi, uno degli esercizi più praticati dagli schermidori, che eseguono con una certa dimestichezza. Io invece non ci riuscivo molto bene, e mi dissi che sarei andata in quella palestra finché non avessi imparato a saltare la corda come loro. Adesso sono al mio decimo anno di scherma.»

I primi anni al Club hanno rappresentato un discreto successo per Vera: in un’’età in cui la maggior parte dei bambini sono piccolini e un po’ impacciati, è facile ottenere risultati rapidi se si è piuttosto veloci e forti. Ovviamente, con il tempo anche gli altri bambini hanno cominciato a crescere, a diventare più preparati e scaltri, e nel periodo dei suoi 11-14 anni Vera non ha ottenuto grandi risultati.

Questa è un avvenimento abbastanza comune nelle realtà sportive, ed è proprio questo il periodo in cui i bambini rischiano più facilmente di abbandonare lo sport. In assenza di particolari risultati, in un periodo in cui ti interessano di più gli amici, le uscite, le prime relazioni sentimentali, è ovvio che non ci sia più tempo per lo sport. La Svizzera perde ogni anno molti potenziali atleti di talento in questa fascia di età, e questo è veramente un peccato.

Abbiamo chiesto a Vera alcuni consigli per non smettere di fare sport quando non si ottengono grandi risultati e, soprattutto, quando si hanno molte tentazioni intorno.

1. Concentrati su ciò che ami di più del tuo sport. Io ad esempio amo lo scontro in pedana e ho capito che, indipendentemente dal fatto che perda o vinca, mi piace stare in pedana, indossare la maschera e gareggiare. Se trovi qualcosa che fa per te, ti aiuterà in un periodo difficile.

2. Parla con il tuo allenatore. Sono stata molto fortunata con il mio allenatore Diego Confalonieri, perché siamo sulla stessa lunghezza d’onda. Mi piace il fatto che non mi lasci rilassare, che fissi grandi obiettivi per me, che mi faccia rialzare quando cado. La nostra nazionale ha anche un ottimo allenatore, Flavio da Silva Souza. Lui sa creare un’atmosfera incredibile, in cui puoi condividere i tuoi pensieri o le tue paure.

3. Trova amici nel tuo club sportivo. Probabilmente, se hai amici nel tuo club, sarà più difficile abbandonarlo. Ti aiuterà a crescere con loro, competere, condividere interessi, trascorrere del tempo insieme. Gli amici ti sosterranno sempre.

4. Poniti grandi obiettivi, ma ricorda che li raggiungi giorno dopo giorno. Stoccata dopo stoccata. Ogni giorno dovrebbe essere pieno di significato, anche se non hai vinto, ma hai perso. Memorizza ogni tuo giorno, e impara da esso.

5. Le difficoltà costruiscono il carattere. Alla lunga, non sarà l’atleta più talentuoso a trarne vantaggio, ma l’atleta che si allena il 31 dicembre e l’1 gennaio.

6. Ma soprattutto, non si può abbandonare tutto quando si è a terra. Si deve arrivare in cima, ed è allora che si avrà il diritto di poter mollare tutto.

Vera ha vinto 3 ori, un argento e un bronzo ai campionati svizzeri a squadre. Ha conquistato 4 bronzi nel circuito di selezione svizzero e un ottavo posto nel circuito nazionale italiano oltre ad essere stata convocata nella nazionale svizzera alle competizioni internazionali per il quinto anno, e in questo momento è il numero 2 del ranking svizzero.

Una giovane atleta <br />eccelle nella scherma

Si tratta di un’’atleta giovane, all’inizio della sua carriera, che ha sicuramente i risultati più importanti ancora tutti davanti. Il progetto a breve termine di Vera è la partecipazione agli Europei e ai Mondiali del 2021, mentre a lungo termine vorrebbe far parte della nazionale svizzera senior e rappresentarla ai Mondiali e ai Giochi Olimpici.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sport per tutti
  • 1