L’evento

Una StraLugano
in ricordo di Borradori

Una StraLugano <br />in ricordo di Borradori
I primi ticinesi della categoria femminile e maschile saranno premiati con il primo «Memorial Marco Borradori» in ricordo del sindaco di Lugano.

Una StraLugano
in ricordo di Borradori

I primi ticinesi della categoria femminile e maschile saranno premiati con il primo «Memorial Marco Borradori» in ricordo del sindaco di Lugano.

Sarà un’edizione speciale quella della StraLugano di quest’anno, perché sarà dedicata al sindaco di Lugano Marco Borradori, deceduto recentemente mentre si stava allenando in vista della Maratona di New York. Borradori aveva sempre preso parte alla manifestazione come atleta e questo fin dal 2013, segnando con la sua presenza un momento speciale per tutti. La sua straordinaria simpatia e la sua passione per la corsa a piedi si sono sempre perfettamente integrate con il vero spirito della StraLugano. Una gara che è cresciuta nel tempo arrivando a raccogliere oltre cinquemila partecipanti e che come altri eventi, a causa delle restrizioni Covid, ha dovuto annullare l’edizione dello scorso anno. Ora si riparte con qualche accorgimento di sicurezza in più, ma con l’intenzione di offrire nuovamente a tutti gli appassionati della corsa a piedi un weekend di sport, gioia e spensieratezza.

Una StraLugano <br />in ricordo di Borradori

Si può dire che la StraLugano ha marcato un cambiamento nelle abitudini di molti luganesi, ma non solo. Segnando una piccola rivoluzione sociale e di mentalità. Infatti, se fino a una quindicina di anni fa era molto raro vedere gente fare jogging sul lungolago o nel parco, oggi è divenuto «normale» incrociare uomini e donne di tutte le età che corrono, soprattutto la sera o la domenica mattina. La corsa a piedi si è dunque perfettamente integrata nel «modus vivendi» della città, forte anche delle sue tante proprietà salutistiche: correre regolarmente e in modo moderato resta infatti un toccasana per la salute e il mantenimento di un buon livello di umore, tanto più in un’epoca in cui tutto corre veloce e resta poco tempo da dedicare a se stessi. Durante il weekend del 28 e 29 agosto ci sarà però spazio non solo per chi mira semplicemente a concludere la gara ma pure per chi, più ambizioso, vuole migliorare il proprio personale: i percorsi disegnati nel nucleo cittadino sono per tutte le gare in programma (5 km, 10 km, 21,1 km) molto veloci e quindi adatti a realizzare delle buone prestazioni.

Una StraLugano <br />in ricordo di Borradori

Si inizierà sabato alle 15.30 con le prove riservate ai «Kids»; successivamente, alle 18.30, avverrà la partenza dal lungolago della 10 km valida come Campionato svizzero. I primi ticinesi della categoria femminile e maschile saranno premiati con il primo «Memorial Marco Borradori» in ricordo del sindaco di Lugano. Domenica alle 9.30 partirà invece dapprima la «Monte Brè Challenge race», mentre alle 10.00 scatteranno gli atleti iscritti alla prova regina, ovvero la «Half Marathon» di 21,1 km unitamente a quelli delle staffette. Il percorso, che comprende due giri, si sviluppa a partire da Piazza Manzoni dapprima in direzione dell’Università e del Ponte del Diavolo per poi entrare nei viali del Parco Ciani, procedere in direzione di Paradiso e infine fare ritorno, sempre sul lungolago, al punto di partenza. Novità di quest’anno sarà l’introduzione della cinque chilometri con un percorso ridotto e partenza alle 13.30, alla quale seguirà la collaudata «4Charity», corsa a scopo benefico. Insomma un ricco menu per una due giorni che si preannuncia una grande festa per la Città: esattamente quello che Marco Borradori avrebbe voluto e maggiormente desiderato, così che la dedica a lui di questa XV edizione è sicuramente la cosa più giusta che andava fatta.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Sport per tutti
  • 1