Aldo Grasso: «Leclerc può rompere la monotonia dei GP in TV»

Formula 1

Il noto critico televisivo italiano commenta per noi la fama crescente e il talento del giovane campione della Ferrari

Aldo Grasso: «Leclerc può rompere la monotonia dei GP in TV»

Aldo Grasso: «Leclerc può rompere la monotonia dei GP in TV»

«È ufficiale. Dopo il GP di Francia, possiamo tranquillamente affermare che l’automobilismo è lo sport televisivo più noioso al mondo. Non per colpa delle riprese o delle telecronache. No, è noioso di suo. Se anche le Ferrari regalassero qualche soddisfazione in più ai loro tifosi, il discorso non cambierebbe». Lo scriveva Aldo Grasso lo scorso 24 giugno sul Corriere della Sera. Siamo tornati a contattarlo ieri, dopo due vittorie filate della Ferrari, dopo che Charles Leclerc si è imposto in Belgio e a Monza. «L’unica cosa che è cambiata, è che c’è un po’ di competizione. Ma la formula è sempre assurda. E lo ha ribadito la sceneggiata di sabato, nel finale di Q3.

Il problema è che la Formula 1 ha complicato così tanto i suoi meccanismi, da mettere in secondo piano le capacità e il coraggio...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: AutoMoto
  • 1
  • 1