Camathias a Barcellona per chiudere in bellezza l’European GT4 Serie

AUTOMOBILISMO

«È sicuramente uno dei circuiti che conosco meglio, molto tecnico e impegnativo, ma è una pista che mi piace; sarà bello rivedere tanto pubblico»

Camathias a Barcellona per chiudere in bellezza l’European GT4 Serie

Camathias a Barcellona per chiudere in bellezza l’European GT4 Serie

Si conclude questo weekend la stagione agonistica 2021 di Joel Camathias, impegnato nell’ultima prova dell’European GT4 Series, in programma a Barcellona. Sarà l’occasione di chiudere in bellezza una stagione iniziata con qualche contrattempo ma andata in crescendo, con il bel podio ottenuto a Spa e la stupenda affermazione al Nürburgring. Insieme al compagno Alexander Hartvig al volante della Porsche 718 Cayman GT4 della squadra tedesca Allied Racing, il ticinese punterà a un altro risultato di rilievo e a finire nella top-5 finale della graduatoria Pro-Am.

L’ultima prova dell’European GT4 Series si terrà in occasione del Festival de Velocidad, manifestazione motoristica con un ricco programma di gare e eventi i cui proventi saranno devoluti al Legado María de Villota, la fondazione che opera nel sociale e porta il nome della compianta pilotessa spagnola.

Joel Camathias, nel contempo, inizia a gettare le basi per il programma 2022, deciso a rimanere nel «giro che conta» delle competizioni GT internazionali. «Sembra incredibile, ma stiamo già giungendo alla fine della stagione, che si sta concludendo con delle belle soddisfazioni - dice -. Speriamo che a Barcellona le cose vadano come a Spa e al Nürburgring. Le premesse ci sono tutte, visto che il nostro pacchetto ora può finalmente esprimere il suo potenziale, in un contesto super-competitivo e molto combattutto come quello del GT4 europeo. Barcellona è sicuramente uno dei circuiti che conosco meglio, molto tecnico e impegnativo, ma è una pista che mi piace. Sarà bello rivedere tanto pubblico, visto che la manifestazione sarà aperta senza restrizioni e che prevede tante attività. È il segno che si torna alla normalità dopo due stagioni molto particolari e un buon auspicio per il 2022, che comincio già a preparare, tessendo i contatti necessari. L’obiettivo è quello di continuare al massimo livello delle gare GT, in uno dei campionati di riferimento a livello internazionale».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: AutoMoto
  • 1
  • 1