Rally

Hotz e Ravasi gettano la spugna, chiuso qui il campionato svizzero

Dopo la toccata al Critérium Jurassien manca il budget per proseguire l’avventura - GUARDA LE FOTO

Hotz e Ravasi gettano la spugna, chiuso qui il campionato svizzero
Pietro Ravasi e Grégoire Hotz al Rally Ronde del Ticino edizione 2017. (Foto Chiara Zocchetti)

Hotz e Ravasi gettano la spugna, chiuso qui il campionato svizzero

Pietro Ravasi e Grégoire Hotz al Rally Ronde del Ticino edizione 2017. (Foto Chiara Zocchetti)

Hotz e Ravasi gettano la spugna, chiuso qui il campionato svizzero
Qui di seguito ecco alcuni scatti della Skoda Fabia R5 di Hotz e Ravasi nelle prime due corse di quest’anno.

Hotz e Ravasi gettano la spugna, chiuso qui il campionato svizzero

Qui di seguito ecco alcuni scatti della Skoda Fabia R5 di Hotz e Ravasi nelle prime due corse di quest’anno.

Hotz e Ravasi gettano la spugna, chiuso qui il campionato svizzero

Hotz e Ravasi gettano la spugna, chiuso qui il campionato svizzero

Hotz e Ravasi gettano la spugna, chiuso qui il campionato svizzero

Hotz e Ravasi gettano la spugna, chiuso qui il campionato svizzero

Hotz e Ravasi gettano la spugna, chiuso qui il campionato svizzero

Hotz e Ravasi gettano la spugna, chiuso qui il campionato svizzero

Hotz e Ravasi gettano la spugna, chiuso qui il campionato svizzero

Hotz e Ravasi gettano la spugna, chiuso qui il campionato svizzero

Hotz e Ravasi gettano la spugna, chiuso qui il campionato svizzero

Hotz e Ravasi gettano la spugna, chiuso qui il campionato svizzero

LUGANO – Il prossimo fine settimana andrà in scena il Rally dello Chablais, terza manche del campionato svizzeri di rally edizione 2019, nella cui classifica generale è al comando il pilota malcantonese Ivan Ballinari, detentore del titolo nazionale e con la sua Skoda Fabia R5 impostosi nelle prime due corse stagionali. Alle stesse hanno partecipato anche il plurititolato pilota neocastellano Grégoire Hotz e il suo navigatore momò Pietro Ravasi, purtroppo costretti al ritiro al Critérium Jurassien a causa di una toccata.

Ebbene, nella lista degli iscritti dello Chablais l’equipaggio Hotz-Ravasi non figura e quindi abbiamo chiesto lumi al navigatore di Genestrerio. «Il perché della nostra assenza è presto detto: l’incidente nel quale siamo incappati sulle strade giurassiane ci è costato molto soprattutto sul piano finanziario, così che non abbiamo più a disposizione il budget necessario per partecipare alle rimanenti gare del campionato svizzero. Insomma, non ci sono più soldi per farlo, al di là delle eventuali chance di lottare per il titolo. Inoltre, visto che io e Grégoire dobbiamo guadagnarci la pagnotta con le rispettive attività lavorative in aziende di cui siamo titolari, ecco che sono anche sopraggiunti impegni professionali che non ci aiuterebbero a proseguire l’avventura, perlomeno per questo 2019 in cui non possiamo comunque escludere altre uscite in gara, per quanto sporadiche», spiega Pietro Ravasi.

Da notare che al Rally dello Chablais Ivan Ballinari sarà affiancato dal navigatore Paolo Pianca, insieme al quale ha conquistato brillantemente il titolo nazionale nella precedente stagione.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: AutoMoto
  • 1