Il Dottore saluta la MotoGP con un decimo posto

motori

Gli applausi di tifosi e piloti hanno fatto da contorno all’ultima gara di Valentino Rossi: la fine di un’era - Vittoria per Bagnaia, che si laurea vicecampione dietro al francese Quartararo

Il Dottore saluta la MotoGP con un decimo posto
© AP/Alberto Saiz

Il Dottore saluta la MotoGP con un decimo posto

© AP/Alberto Saiz

Il Dottore saluta la MotoGP con un decimo posto

Il Dottore saluta la MotoGP con un decimo posto

Il Dottore saluta la MotoGP con un decimo posto
© EPA/Kai Foersterling

Il Dottore saluta la MotoGP con un decimo posto

© EPA/Kai Foersterling

Il Dottore saluta la MotoGP con un decimo posto

Il Dottore saluta la MotoGP con un decimo posto

Il Dottore saluta la MotoGP con un decimo posto

Il Dottore saluta la MotoGP con un decimo posto

Il Dottore saluta la MotoGP con un decimo posto

Il Dottore saluta la MotoGP con un decimo posto

Il Dottore saluta la MotoGP con un decimo posto

Il Dottore saluta la MotoGP con un decimo posto

Si è conclusa fra gli applausi di tifosi e piloti la carriera sulle piste di MotoGP di Valentino Rossi. Nella sua ultima gara, tenutasi a Valencia, il nove volte campione del mondo ha concluso con un 10. posto.

Una stagione, quella del 42.enne, terminata al 18. posto complessivo: un risultato che non scalfisce la leggenda del Dottore e l’amore dei fan, accorsi in migliaia per assistere agli ultimi giri targati «46».

Con 371 corse e 115 GP vinti (89 in top class), Rossi ha giocato (e giocherà) un ruolo fondamentale anche come formatore: basti pensare che il neo vicecampione, l’italiano Francesco Bagnaia, è cresciuto nella VR46 Academy fondata dal marchigiano.

A trionfare nel circuito spagnolo è stato proprio Bagnaia (Ducati), seguito da Jorge Martin (Ducati-Pramac) e Jack Miller (Ducati). Al francese Fabio Quartararo (Yamaha), il titolo mondiale davanti allo stesso Bagnaia.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: AutoMoto
  • 1
  • 1