La F1 punta a zero emissioni di CO2 entro il 2030

Automobilismo

Piano ambizioso che coinvolge anche FIA, organizzatori dei Gran Premi, scuderie e sponsor

 La F1 punta a zero emissioni di CO2 entro il 2030
© Mark Ralston/Pool Photos via AP

La F1 punta a zero emissioni di CO2 entro il 2030

© Mark Ralston/Pool Photos via AP

La Formula 1 ha annunciato un piano per ridurre a zero le emissione di CO2 da qui al 2030. Inoltre, entro il 2025 intende dare vita a eventi che siano maggiormente rispettosi dell’ambiente. Di conseguenza, saranno coinvolti in tutto per tutto anche la FIA, gli organizzatori dei Gran Premi, le scuderie e gli sponsor.

La prima tappa riguarda i motori e il loro sviluppo come propulsori ibridi, una via intrapresa a partire dal 2014. Comunque, delle 256’551 tonnellate di CO2 prodotte nel suo insieme dal circus della F1 in questo 2019 solamente lo 0,7% sono legate ai propulsori, mentre un ulteriore 7,3&% è da mettere sul conto di tutte le attività legate alla disputa delle corse, ossia gare di contorno, consumi vari di energia, trasmissione televisiva degli eventi, attività a favore di sponsor e vip eccetera.

La quota più grande di CO2 emessa è da ascrivere al trasporto del materiale (pari al 45%), agli spostamenti del personale (27,7%) e alle attività di ufficio e officine (19,3%). Ecco dunque che sarà in questi campi che si dovrà produrre gli sforzi maggiori per raggiungere le zero emissioni da qui al 2030.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: AutoMoto
  • 1
  • 1