SFIDE

La (quasi) solitudine tra le dune

L’edizione 2019 della Dakar si snoda tra i paesaggi peruviani, tra città, montagne, deserti e spiagge

La (quasi) solitudine tra le dune
(Foto Keystone)

La (quasi) solitudine tra le dune

(Foto Keystone)

La (quasi) solitudine tra le dune
(Foto Keystone)

La (quasi) solitudine tra le dune

(Foto Keystone)

La (quasi) solitudine tra le dune
(Foto Keystone)

La (quasi) solitudine tra le dune

(Foto Keystone)

La (quasi) solitudine tra le dune
(Foto Keystone)

La (quasi) solitudine tra le dune

(Foto Keystone)

La (quasi) solitudine tra le dune
(Foto Keystone)

La (quasi) solitudine tra le dune

(Foto Keystone)

La (quasi) solitudine tra le dune
(Foto Keystone)

La (quasi) solitudine tra le dune

(Foto Keystone)

La (quasi) solitudine tra le dune
(Foto Keystone)

La (quasi) solitudine tra le dune

(Foto Keystone)

Il deserto affascina, il deserto ammalia, i granelli di sabbia ti scivolano tra le dita, i colori dell’alba, del tramonto e la luminosità delle stelle sono vividi, intensi. Ti rapiscono l’anima.

Gli atleti lo sfidano, il deserto e si catapultano tra le dune a piedi, a cavallo, in sella a motociclette e biciclette, al volante di un’automobile o di un camion. E talvolta lui gioca a nascondino, fa scherzetti. Ma mai, mai, lascia indifferente.

**************************

Mi è sempre piaciuto il deserto. Ci si siede su una duna di sabbia. Non si vede nulla. Non si sente nulla. E tuttavia qualche cosa risplende nel silenzio.  (Antoine de Saint-Exupéry)

Dio ha creato le terre con i laghi e i fiumi perché l’uomo possa viverci.

E il deserto affinché possa ritrovare la sua anima.  (Proverbio Tuareg)

E poi il deserto quando il sole viene su, non riuscivo a dire dove finiva il cielo e cominciava la terra, era bellissimo.

(Dal film Forrest Gump)

Osservate il deserto di prima mattina e morite, se potete!  (Gertrude Bell)

Nel deserto un granello di sabbia tra milioni e solo il vento lo nota e lo porta via  (Fabrizio Caramagna)

Sulle sabbie del deserto come sulle acque degli oceani non è possibile soggiornare, mettere radici, abitare, vivere stabilmente. Nel deserto come nell’oceano bisogna continuamente muoversi, e così lasciare che il vento, il vero padrone di queste immensità, cancelli ogni traccia del nostro passaggio, renda di nuovo le distese d’acqua o di sabbia, vergini e inviolate.

(Alberto Moravia)

Viaggiare nel deserto significa camminare nella nostra solitudine per imparare a dar valore anche alle più piccole cose.

(Romano Battaglia)

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: AutoMoto
  • 1