Il personaggio

Mario Andretti, Indianapolis e la Ferrari con Clay

Il pilota italo-americano trionfò cinquant’anni fa nella corsa più famosa del mondo, poi esordì in Formula 1 con la Ferrari al fianco di Regazzoni vincendo in Sudafrica

Mario Andretti, Indianapolis e la Ferrari con Clay
Mario Andretti si è confidato in esclusiva al Corriere del Ticino. (Foto POMA)

Mario Andretti, Indianapolis e la Ferrari con Clay

Mario Andretti si è confidato in esclusiva al Corriere del Ticino. (Foto POMA)

Indianapolis, venerdì 30 maggio 1969. La vita di Mario Andretti cambia per sempre. Il pilota italo-americano vince la 500 miglia dopo 116 giri e 3 ore e 17 minuti di gara e dà una svolta alla sua carriera. «Questo successo mi ha aperto così tante porte, creando immense opportunità per me e per la mia famiglia». E per il 50. anniversario della sua vittoria, che sarà celebrata ufficialmente...

©CdT.ch - Riproduzione riservata

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

In questo articolo:

Ultime notizie: AutoMoto
  • 1