Verstappen spezza il dominio Mercedes

Formula 1

L’olandese ha conquistato il GP di Silverstone davanti ad Hamilton e Bottas - Festeggia la RedBull-Honda

Verstappen spezza il dominio Mercedes
©EPA/Ben Stansall

Verstappen spezza il dominio Mercedes

©EPA/Ben Stansall

Piccola, grande sorpresa a Silverstone. In occasione del Gran Premio per il 70. anniversario della Formula 1, a festeggiare non è stata la Mercedes, ma la RedBull-Honda di Max Verstappen. Il pilota olandese ha conquistato la prima vittoria stagionale, la nona in carriera, chiudendo davanti al padrone di casa e favorito Lewis Hamilton e al compagno di scuderia Valtteri Bottas. Il tutto mettendo dunque fine alla serie di vittorie delle Mercedes, sempre davanti nelle prime quattro gare stagionali. Quarto il monegasco Charles Leclerc su Ferrari. Dodicesima l’altra «rossa», quella di Seb Vettel.

«Non mi aspettavo di vincere, assolutamente, ma oggi non ho avuto problemi e sono riuscito a spingere come volevo. È un risultato incredibile». Parlando «a caldo», Max Verstappen esprime tutta la sua gioia per questo successo inaspettato. «Abbiamo avuto una grandissima giornata - dice ancora l’olandese -, tutto è filato nel modo giusto e abbiamo indovinato anche la strategia. Io non voglio gestire nulla, so che i miei avversari sono veloci ma voglio attaccare e mettere pressione. Finora non ne avevo avuto l’opportunità, oggi ho avuto la possibilità di farlo». Ora pensa di poter battere le Mercedes anche a Barcellona? «Non lo so, forse dovremmo usare le gomme soft», è la risposta del pilota della Red Bull.

Così Lewis Hamilton analizza la sua gara: «Non è stato il risultato che volevo, ma si è trattato di una sfida enorme: se guardiamo le gomme, loro oggi avevano qualcosa in più rispetto a noi. Quindi sono felice di essere riuscito a gestire bene la gara, ho spinto tanto per riprendere Bottas e alla fine non è andata male». «Ora il team lavorerà sodo - dice ancora il sei volte campione del mondo -, ma le mie Pirelli hanno avuto dei problemi, erano come dei palloni, mai avuta una pressione così alta e potrebbero averci condizionato negativamente. Non so se sia accaduto ad altri team. Alla fine ho guidato praticamente senza gomme, la metà non c’era».

Deluso l’altro pilota della Mercedes Valtteri Bottas: «Sì, lo sono - ammette il finlandese -, perché direi proprio che non è il massimo partire in pole e alla fine arrivare terzo».

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: AutoMoto
  • 1
  • 1