A Eriksen sarà impiantato un defibrillatore

il caso

Il malore avuto in campo è stato causato da un’aritmia cardiaca: per evitare eventi simili, il giocatore danese dovrà sottoporsi all’operazione - La FA danese non ha fornito indicazioni sulle conseguenze per la carriera del 29.enne

A Eriksen sarà impiantato un defibrillatore
© EPA/Friedemann Vogel

A Eriksen sarà impiantato un defibrillatore

© EPA/Friedemann Vogel

Al giocatore danese Christian Eriksen, dopo il malore avuto in campo contro la Filandia, sarà impiantato un defibrillatore sottopelle. Lo ha annunciato la FA danese.

«Sono stati effettuati vari esami cardiaci su Christian, al seguito dei quali è stato deciso che è necessaria per lui la presenza di un defibrillatore sottocutaneo (noto come IDC, Implantable cardioverter-defibrillator). Un dispositivo simile è essenziale dopo l’aritmia cardiaca che ha causato un attacco di cuore», avrebbe affermato il medico della squadra danese Morten Boesen, citato dalla federazione. Boesen è stato regolarmente in contatto con gli specialisti dell’ospedale di Copenhagen dove è ricoverato Eriksen.

Eriksen stesso ha già accettato questo trattamento, afferma la FA danese, la quale non fornisce alcuna indicazione sulle conseguenze per la carriera del 29.enne. L’inserimento di un defibrillatore non significa automaticamente che il giocatore dovrà terminare la sua carriera professionale: l’olandese Daley Blind o la saltatrice con l’asta tedesca Katharina Bauer, ad esempio, praticano sport a livello competitivo con un defibrillatore sottocutaneo.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1