A Lugano sognando Robinho e Neymar

Calcio

Obiettivi e aspettative di Christopher Lungoyi, nuovo attaccante di origini congolesi dell’FC Lugano, che fantastica di imitare le gesta dei grandi campioni e, un domani, di giocare in Premier League

A Lugano sognando Robinho e Neymar
Christopher Lungoyi durante il primo allenamento in bianconero. © CdT/Gabriele Putzu

A Lugano sognando Robinho e Neymar

Christopher Lungoyi durante il primo allenamento in bianconero. © CdT/Gabriele Putzu

A Lugano sognando Robinho e Neymar

A Lugano sognando Robinho e Neymar

A Lugano sognando Robinho e Neymar

A Lugano sognando Robinho e Neymar

«L’Angleterre». Proprio così, l’Inghilterra. Sogna di giocare lassù, un giorno, Christopher Lungoyi. Diciannove anni, contratto di tre stagioni e mezza in tasca, l’ex Porto è la nuova speranza del Lugano. «E so segnare» afferma con sicurezza.

È appena arrivato, ma sa già il fatto suo. Di più, non vede l’ora di giocare. Christopher è un fiume in piena. «È un piacere essere qui» racconta. Mattia Croci-Torti gli ha appena fatto fare il giro degli spogliatoi. Un primo assaggio del suo futuro, insomma. Di quel che sarà o potrebbe essere. «Dico grazie a Renzetti, il presidente, per l’accoglienza. Mi impegnerò per ripagare la sua fiducia».

«Che esperienza al Porto»

Lungoyi, origini congolesi, ha un sorriso contagioso. Crede fortemente in se stesso, sa di avere qualità. «Fra queste c’è anche il gol» ci...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1