Alessandro Lupi: «Inizio solo ora, ma è il mio Chiasso»

L’intervista

Il nuovo allenatore dei rossoblù fra passato, presente e futuro – Dalla gavetta alla prima squadra del Milan, passando per l’esperienza in rossoblù come giocatore

Alessandro Lupi: «Inizio solo ora, ma è il mio Chiasso»
Alessandro Lupi al lavoro al Riva IV. © Ti-Press / Elia Bianchi

Alessandro Lupi: «Inizio solo ora, ma è il mio Chiasso»

Alessandro Lupi al lavoro al Riva IV. © Ti-Press / Elia Bianchi

Alessandro Lupi: «Inizio solo ora, ma è il mio Chiasso»

Alessandro Lupi: «Inizio solo ora, ma è il mio Chiasso»

Alessandro Lupi: «Inizio solo ora, ma è il mio Chiasso»

Alessandro Lupi: «Inizio solo ora, ma è il mio Chiasso»

Alessandro Lupi: «Inizio solo ora, ma è il mio Chiasso»

Alessandro Lupi: «Inizio solo ora, ma è il mio Chiasso»

Alessandro Lupi: «Inizio solo ora, ma è il mio Chiasso»

Alessandro Lupi: «Inizio solo ora, ma è il mio Chiasso»

Alessandro Lupi: «Inizio solo ora, ma è il mio Chiasso»

Alessandro Lupi: «Inizio solo ora, ma è il mio Chiasso»

Eccolo, Alessandro Lupi. Della serie: scusate il ritardo. L’italiano, 49 anni, può finalmente sedersi sulla panchina del Chiasso. «Voglio ragazzi protagonisti» afferma.

Allora, mister: ha atteso a lungo ma ora è l’allenatore del Chiasso. Che effetto le fa?

«Sono contento. Anche perché torno in un luogo a me caro: da calciatore ho vissuto stagioni fantastiche in rossoblù. Detto ciò,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1