Angelo Renzetti: «Se Leonid Novoselskiy non comprasse dovrei tutelarmi»

Calcio

La parola al presidente del Lugano: «In vista della scadenza sto prevedendo ogni scenario»

Angelo Renzetti: «Se Leonid Novoselskiy non comprasse dovrei tutelarmi»
Angelo Renzetti e Leonid Novoselsky. (Foto Putzu)

Angelo Renzetti: «Se Leonid Novoselskiy non comprasse dovrei tutelarmi»

Angelo Renzetti e Leonid Novoselsky. (Foto Putzu)

Il Lugano così come lo conosciamo potrebbe sparire. A fine mese, sapremo se Leonid Novoselskiy farà valere l’opzione di acquisto della maggioranza delle azioni di Angelo Renzetti. In quel caso, il presidente bianconero uscirebbe di scena. Ma sarà davvero così? Lo abbiamo chiesto proprio all’attuale patron bianconero, il quale non nega una certa inquietudine. «Lo scenario peggiore si avvererebbe nel caso in cui il russo dovesse decidere di non comprare e, allo stesso tempo, di non aiutarmi nel finanziamento del Lugano. Per questo sono obbligato a pensare a un piano alternativo. Ma in qualche modo saprò trovare le risorse per andare avanti da solo, non cancello tutto ciò che è stato fatto».

Angelo Renzetti, quanto le dispiace per la sconfitta contro il Thun?

«Innanzitutto eviterei di definirla...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1