Arbitri e VAR: e se i tifosi sentissero tutto?

Calcio

La partita del weekend tra San Gallo e Servette ha rilanciato le polemiche e il dibattito - Spesso le decisioni dei fischietti, condivise con il Video Assistant Referee, risultano poco trasparenti - Il tema scalda pure la Francia, con la Ligue 1 pronta a sperimentare l’apertura dei microfoni arbitrali

Arbitri e VAR: e se i tifosi sentissero tutto?
L’arbitro svizzero Lionel Tschudi, alle prese con un controllo VAR. © Keystone/Eddy Risch

Arbitri e VAR: e se i tifosi sentissero tutto?

L’arbitro svizzero Lionel Tschudi, alle prese con un controllo VAR. © Keystone/Eddy Risch

Presto o tardi, servirà un lungometraggio. Anche se il titolo perfetto è già stato bruciato dal romanziere Michael Ende e dal regista Wolfgang Petersen. Di certo, anche quella incentrata sul VAR e le conseguenti (e controverse) scelte arbitrali finirebbe per essere una storia infinita. Campione d’incassi al botteghino. No, sul tema la quadratura del cerchio appare lontanissima. Impossibile, forse. E il weekend calcistico, va da sé, ha fornito ulteriore materiale da sceneggiatura. In Svizzera è stata San Gallo-Servette a sollevare un polverone. Facendo finire sul banco degli imputati il fischietto ticinese Luca Piccolo e il Video Assistant Referee Urs Schnyder. Rapido riassunto: Guillemenot sigla il decisivo 2-1, mandando in visibilio il Kybunpark. L’azione che porta alla rete è però viziata...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    Il Lugano torna subito a sorridere

    Calcio

    A Cornaredo, contro il Sion di Tramezzani, i bianconeri riscattano il k.o. di Berna superando per 2-0 i vallesani – Decisive le reti di Bottani e Facchinetti, cadute entrambe nel primo tempo - FOTO

  • 2
  • 3

    Lugano battuto dal Lucerna

    calcio femminile

    Le ragazze di Maria Macrì sono state sconfitte per 4-0 a Cornaredo nell’ultima partita prima della pausa invernale

  • 4

    Toh chi si rivede, il «Trame»

    Calcio

    Paolo Tramezzani, alla terza esperienza sulla panchina del Sion, farà ritorno a Cornaredo per la gara di domenica contro il «suo» Lugano - «Non so cosa aspettarmi» - Sull’Arabia Saudita: «Un’esperienza interessante ma estrema» - Su Constantin: «Ora è sereno, però non m’illudo»

  • 5
  • 1
  • 1