Baldo Raineri: «Ancora oggi mi rattristo ogni volta che lascio il campo»

Calcio

Con la grinta e la passione che lo contraddistinguono da una vita, il tecnico siciliano insegue - assieme ai suoi ragazzi - sia la salvezza in campionato che il passaggio del turno in Coppa Svizzera.

 Baldo Raineri: «Ancora oggi mi rattristo ogni volta che lascio il campo»
Il 58.enne ha allenato per anni nel calcio regionale, prima di passare in pianta stabile al professionismo. © Ti-Press/Francesca Agosta

Baldo Raineri: «Ancora oggi mi rattristo ogni volta che lascio il campo»

Il 58.enne ha allenato per anni nel calcio regionale, prima di passare in pianta stabile al professionismo. © Ti-Press/Francesca Agosta

Sempre disponibile, sempre gentiluomo, Baldo Raineri ci accoglie a suo modo quando lo approcciamo per una chiacchierata: «Cinque minuti per un’intervista? Ma facciamo anche dieci!». È fatto così il tecnico di Castelvetrano, genuino oggi come lo era già nel 1985, quando lasciò la sua Sicilia per approdare in Ticino: «O forse era il 1986 - ci corregge l’allenatore rossoblù - ma chi se lo ricorda, è passato troppo tempo (ride, n.d.r.)! Sono giunto nel vostro cantone per amore e infatti ci ho cresciuto cinque figli. Parallelamente ho poi trovato la mia strada nel mondo del calcio». Una via talvolta ben asfaltata e illuminata; e altre invece piena di buche da evitare al buio, come ad esempio l’ultima pausa vissuta prima di tornare a Chiasso per la terza volta: «È stata dura, quando non lavori vivi...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1 Nicola Martinetti
Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1