Bottani illumina Cornaredo e il Lugano torna a volare

Calcio

Pronto riscatto dei bianconeri, che dopo il k.o. di Berna superano con autorità il Sion per 2-0 - Decisive le reti del numero dieci e di Facchinetti, che valgono il quinto successo casalingo consecutivo - Croci-Torti: «Siamo stati molto pazienti, attendendo il momento opportuno per colpire i vallesani»

Bottani illumina Cornaredo e il Lugano torna a volare
Tra i migliori dei suoi, il 30.enne ticinese ha aperto così le marcature nel finale del primo tempo, prima di imbeccare Facchinetti per il raddoppio. © CdT/Gabriele Putzu

Bottani illumina Cornaredo e il Lugano torna a volare

Tra i migliori dei suoi, il 30.enne ticinese ha aperto così le marcature nel finale del primo tempo, prima di imbeccare Facchinetti per il raddoppio. © CdT/Gabriele Putzu

Si dice che le mode non passano mai del tutto, tornando prima o poi alla ribalta. Mattia Croci-Torti, stasera a Cornaredo, non ha voluto fare eccezione. Alla luce delle assenze di Celar, Saipi e Mahmoud, contro il Sion il «Crus» ha deciso di lanciare una sorta di «operazione nostalgia», schierando un undici titolare composto da elementi già presenti la scorsa stagione, privo dunque di nuovi acquisti. Un ritorno al passato dettato dalle necessità, ma - in parte - anche voluto. «Ero curioso - conferma il tecnico bianconero -. Volevo vedere come la squadra “tipo” della passata stagione si sarebbe comportata dal punto di vista offensivo, ora che stiamo implementando una nuova mentalità. Le risposte che ho ricevuto, in questo senso, sono state molto positive. Mi hanno fatto capire una volta di più...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    Balotelli è tornato e sono cose turche

    Calcio

    Domani, a oltre tre anni di distanza, Super Mario ritrova l’Italia e il suo vecchio allenatore Roberto Mancini - Anche se solo per uno stage di tre giorni a Coverciano, la convocazione dello sfacciato attaccante ha del clamoroso - Cruciale la rinascita all’Adana Demirspor - L’esperto Bruno Bottaro: «Mossa disperata, ma forse scossa necessaria»

  • 2
  • 3
  • 4

    Nessuno ha pochi rigori come il Lugano

    Calcio

    Dal 2018-19 in avanti, in Super League, i bianconeri si sono presentati sul dischetto ogni 667 minuti – Lo Young Boys, primo in questa speciale classifica, ogni 354 minuti – Tra una settimana intanto riparte il campionato: facciamo il punto della situazione

  • 5
  • 1
  • 1