Cara Svizzera, ora prova a capire cosa non funziona

Calcio

La tremenda sconfitta con l’Italia deve servire alla Nazionale come chiave di volta - Il ct Vladimir Petkovic dovrà forzatamente operare dei cambiamenti: lo spogliatoio lo seguirà? - L’Europeo non è comunque compromesso, ma con la Turchia conteranno emozioni e personalità

Cara Svizzera, ora prova a capire cosa non funziona
©Keystone/Jean-Christophe Bott

Cara Svizzera, ora prova a capire cosa non funziona

©Keystone/Jean-Christophe Bott

Sono poco meno di 8 i chilometri che separano lo stadio Olimpico dalla Basilica di San Giovanni in Laterano, l’imponente cattedrale di Roma incoronata da 15 statue colossali. E piuttosto colossale, mercoledì sera, è stata anche la figuraccia rimediata dalla Svizzera contro l’Italia. Una sfida, appunto, segnata dalla differenza - enorme - della distanza coperta dalle due squadre in campo. Stringi, stringi, il confronto si è deciso su questo piano, con gli Azzurri straripanti e protagonisti di uno sforzo collettivo degno di nota. Al netto di qualche palla recuperata durante l’assedio avversario, Xhaka e compagni hanno invece rincorso, incapaci - una volta riconquistato il controllo del gioco - di attaccare con intelligenza e convinzione. E in questo quadro l’altra statistica che fotografa la...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    Caso Superlega: UEFA di nuovo bacchettata

    Calcio

    Il Tribunale di Madrid ha respinto il ricorso di Nyon, intimando di cessare le azioni legali intraprese nei confronti dei club fondatori Juventus, Real Madrid e Barcellona: «Avanti con il progetto»

  • 2
  • 3
  • 4

    Se il calcio perde la testa

    Domande e risposte

    La Federazione inglese ha raccomandato di limitare le incornate in allenamento: 10 alla settimana - La proposta si aggiunge a una lunga serie di modifiche che, poco a poco, stanno rivoluzionando il mondo del pallone - Dall’introduzione dei cinque cambi, alla tecnologia, passando dalle idee innovative di Arsène Wenger: dove stiamo andando?

  • 5

    Una piccola famiglia verdeoro

    Calcio

    Il mercato estivo ha fin qui portato a Lugano tre giocatori brasiliani, giunti alla corte del connazionale Abel Braga con grandi speranze - Ad animare il giovane trio sudamericano vi sono diversi elementi comuni, come la volontà di imporsi in Europa realizzando così i propri sogni

  • 1
  • 1