Celestini: «Il Lugano? Putroppo è mancata la pazienza»

Calcio

Il tecnico è tornato ad allenarsi con il suo Lucerna - Ne abbiamo approfittato per guardare alla possibile ripresa del campionato e per affrontare gioie e dolori dell’esperienza in bianconero

Celestini: «Il Lugano? Putroppo è mancata la pazienza»
Il Lucerna di Fabio Celestini ha ripreso ad allenarsi lunedì. ©Keystone/Urs Flueeler

Celestini: «Il Lugano? Putroppo è mancata la pazienza»

Il Lucerna di Fabio Celestini ha ripreso ad allenarsi lunedì. ©Keystone/Urs Flueeler

Celestini: «Il Lugano? Putroppo è mancata la pazienza»

Celestini: «Il Lugano? Putroppo è mancata la pazienza»

Da Lugano a Lucerna. Passando per le complicazioni imposte dal coronavirus. Dopo l’esperienza sulla panchina bianconera Fabio Celestini è ripartito a testa alta, vedendosi però quasi subito frenato dall’emergenza sanitaria. Ora don Fabio ci riprova, senza scordare gioie e dolori vissuti a Cornaredo.

La sua squadra ha anticipato i tempi della ripresa. Perché? E con quali sensazioni avete vissuto il ritorno in campo?

«Perché le condizioni per allenarsi, con tutte le misure prudenziali del caso, erano date. Allo stesso tempo era davvero tanta la voglia di tornare a fare il nostro lavoro. C’è poi il discorso legato alla possibile ripartenza del campionato: dopo così tanto tempo d’inattività, 4 settimane di preparazione non sarebbero bastate per farsi trovare pronti il 20 giugno. Ne abbiamo discusso...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1