Celestini: «Lugano, mantieni la calma»

Le reazioni

L’allenatore bianconero mostra tutto il suo disappunto dopo l’1-0 incassato dal Sion ma non si dispera – «Il calcio dà e il calcio toglie, prima o poi darà anche a noi» spiega

Celestini: «Lugano, mantieni la calma»
L’allenatore del Lugano Fabio Celestini (Foto Putzu)

Celestini: «Lugano, mantieni la calma»

L’allenatore del Lugano Fabio Celestini (Foto Putzu)

LUGANO - Il calcio dà. Il calcio toglie. Al Lugano, stavolta, ha tolto tantissimo. Perlomeno se analizziamo la partita e, soprattutto, le occasioni prodotte. In casi del genere si usa un’espressione abusata: risultato bugiardo. Chiedetelo a Marco Degennaro, direttore generale del Sion. «Ci è andata bene» conferma con la sua tipica enfasi nel tunnel degli spogliatoi. Già, ai vallesani è andata bene. Un’incornata di Itaitinga (in realtà un autogol di Daprelà) è bastata per vincere. Per contro, ai padroni di casa non sono bastate un’infinità di palle-gol per fare la differenza. Ci si è messa pure la sfortuna, ad immagine dei pali di Junior (ma il brasiliano ha ciccato la deviazione) e Bottani, elemento capace di sfruttare la rabbia accumulata in panchina per accendere la ripresa.

«Questa sconfitta...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1