Calcio

«Celestini? Non accettava critiche in casa sua»

Per i sedicesimi di finale di Coppa Svizzera il tecnico del Lugano tornerà a Losanna - Alain Joseph: «Allenare nella propria città aveva reso Fabio troppo severo verso se stesso e nei confronti degli altri»

«Celestini? Non accettava critiche in casa sua»
L’allenatore Fabio Celestini ai tempi del Losanna. (Foto Maffi)

«Celestini? Non accettava critiche in casa sua»

L’allenatore Fabio Celestini ai tempi del Losanna. (Foto Maffi)

LOSANNA - «Il tempo passa e ci scoraggia, tormenti sulla nostra via, ma dimmi c’è peggior insidia che amarsi con monotonia». Il rapporto di amore e odio, passione e avversione tra Fabio Celestini e il Losanna potrebbe essere sintetizzato in questi pochi versi. Le parole con le quali Franco Battiato interpretò in modo sublime il capolavoro di Jacques Brel «La chanson des vieux amants»...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Calcio
  • 1