Chiasso frenato dai propri errori difensivi

Calcio

Contro il Winterthur i rossoblù vanno sotto per 3 a 0 nei primi 65 minuti, poi nel finale di gara rimontano fino al 3-2

 Chiasso frenato dai propri errori difensivi
©CdT/ Chiara Zocchetti

Chiasso frenato dai propri errori difensivi

©CdT/ Chiara Zocchetti

Un Chiasso decimatissimo (alla lunga lista degli assenti si è aggiunto anche capitan Martignoni!) non ha ripetuto la bella prestazione offerta una settimana fa contro il Grasshopper, perdendo per 3-2 alla Schützenwirse contro il Winterthur rimontando dal 3-0 del 65’.

In svantaggio già dopo 13 minuti, in seguito al calcio di rigore trasformato da Sliskovic (tiro centrale con Jacot proteso sulla propria sinistra), i rossoblù hanno subito il raddoppio dei Leoni al 37’, complice un’imperdonabile leggerezza di Piccinni, che nell’intento di servire Aquaro poco entro la metà campo chiassese, ha favorito il ficcante contropiede di Buess, che dopo una discesa di 35 metri ha battuto inesorabilmente Jacot con un diagonale ravvicinato da sinistra a destra.

Nella ripresa, l’incredibile gol del 3-0 sembrava aver chiuso definitivamente la contesa. Autore addirittura il portiere Spiegel, che ha sorpreso il dirimpettaio chiassese, avanzato sul dischetto del rigore, con un lungo rinvio che ha inferto al pallone una strana parabola, complice uno strano rimbalzo sul terreno reso pesante dalla pioggia.

Colpita nel proprio orgoglio, la squadra di Alessandro Lupi ha tentato una disperata reazione, trovando al 69’ la rete dell’onore con una bella conclusione dal limite dell’area di Antunes. Poi, dopo una clamorosa opportunità fallita da Bahloul (92’), Malinowski ha trovato il punto del 3-2 con una gran conclusione dal limite dell’area. Nei restanti due (dei 6) minuti di recupero dettato da von Mandach, i rossoblù hanno tentato di acciuffare gli zurighesi, la cui retroguardia ha comunque retto fino al triplice fischio finale.

Tre a due finale e situazione di classifica, che ridiventa molto delicata a causa del successo in rimonta dello Sciaffusa ad Aarau.

Domenica prossima, al Comunale contro la capolista Losanna occorrerà tutt’altra concentrazione per ripetere la gara vinta (3-2) contro gli stessi vodesi il 3 novembre scorso.

Winterthur-Chiasso 3-2 (2-0)

Reti: 23’ Sliskovic (R) 1-0, 37’ Buess 2-0, 65’ Spiegel 3-0, 69’ Antunes 3-1, 94’ Malinowski 3-2.

Spettatori: 2.400.

Arbitro: von Mandach.

Ammoniti: 15’ Roth, 23’ Jacot, 54’ Hamdiu, 58’ Antunes, 60’ Aquaro, 95’ Schättin.

Winterthur (3-4-2-1): Spiegel; Bühler, Lekaj, Hamdiu; Callà (85’ von Niederhäusern), Arnold, Roth, Schättin; Roberto Alves (86’ Radice), Sliskovic (77’ Da Silva); Buess.

Chiasso (3-1-4-2): Jacot; Epitaux, Aquaro, Piccinni (46’ Huser); Wolf; Dixon (66’ Malinowski), Bahloul, Antunes, Conus; Rossini, Pollero.

Note: Winterthur privo di Costinha, Isik (entrambi infortunati); Chiasso senza Bellante, D’Ippolito, Berzati, Conus, Martignoni, Wolf, Cyzas, Doldur, Almeida, Marzouk (tutti infortunati). Pali: 93’ Da Silva.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1