«Ci sono le carte in regola per un Mondiale stupendo»

Calcio

Intervista al fisioterapista Roberto Maragliano, attualmente impegnato in Qatar come capo dell’équipe che segue gli arbitri FIFA alla Coppa del Mondo per club, che ci racconta a che punto è il Paese arabo a un anno e dieci mesi dalla rassegna iridata del 2022

 «Ci sono le carte in regola per un Mondiale stupendo»
Lo stadio Education City, recentemente completato, è uno degli otto impianti che ospiteranno la rassegna iridata. © Keystone

«Ci sono le carte in regola per un Mondiale stupendo»

Lo stadio Education City, recentemente completato, è uno degli otto impianti che ospiteranno la rassegna iridata. © Keystone

Roberto, lei in questi giorni sta lavorando per conto della FIFA al Mondiale per club attualmente in corso in Qatar. Qual è il suo ruolo?

«Sostanzialmente sono a capo dell’équipe di fisioterapisti che si prende cura di tutte le figure arbitrali, dal direttore di gara principale fino a coloro che lavorano al VAR. Sono abbastanza collaudato (ride, ndr), non è la mia prima volta. In passato ho già vissuto esperienze simili prendendo parte ai Mondiali del 2018 in Russia, al Mondiale per club negli Emirati Arabi Uniti (sempre 2018) e alla Copa América del 2019. In quest’ultima ho realizzato il sogno di poter lavorare al Maracanã, vedendo il Brasile vincere in casa. Ora - qui in Qatar - sono in compagnia di un altro mio collega che lavora al centro di fisioterapia Atlantide, ovvero Andrea Aggero,...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1

    Salah e i suoi fratelli in tempo di Ramadan

    Calcio

    I comportamenti dei calciatori islamici influenzano i giovani più delle parole degli imam - Il Milan è la squadra italiana con il maggior numero di osservanti stretti: Kessie, Bennacer e Calhanoglu

  • 2

    L’FC Lugano sorride, si torna a Cornaredo

    calcio

    Alla luce delle recenti decisioni del Consiglio federale lo stadio potrà di nuovo accogliere i tifosi (il limite è pari a 100) a partire dalla gara casalinga contro il San Gallo di mercoledì 21 aprile

  • 3
  • 4

    Renzetti e una Coppa sempre più maledetta

    Calcio

    Neanche quest’anno il presidente bianconero è riuscito a sollevare l’ambito trofeo - Tra sfortuna e imperizia gli ultimi tentativi sono spesso terminati con delle delusioni cocenti, e con la cessione del club sempre d’attualità, di chance potrebbero anche non essercene più

  • 5

    «Cento persone? Il vero problema è la prossima stagione»

    Calcio

    Il direttore del Football Club Lugano Michele Campana abbozza un sorriso dopo gli allentamenti annunciati dalla Confederazione ma preferisce guardare avanti: «Se non possiamo iniziare una campagna abbonamenti per il campionato che verrà rischiamo davvero di farci male»

  • 1
  • 1