Clamoroso, a Lugano resta Croci-Torti

calcio

A tre settimane dall’esonero di Abel Braga, la nuova dirigenza ha deciso di confermare il 39.enne ticinese, tecnico ad interim negli ultimi due incontri - Il club ha anche annunciato di aver ricevuto la cosiddetta «mini licenza»: il passaggio di quote, insomma, è stato ratificato anche dalla Swiss Football League - Foto e video

Clamoroso, a Lugano resta Croci-Torti
© CdT/Gabriele Putzu

Clamoroso, a Lugano resta Croci-Torti

© CdT/Gabriele Putzu

Clamoroso, a Lugano resta Croci-Torti
© FC/Lugano

Clamoroso, a Lugano resta Croci-Torti

© FC/Lugano

A Cornaredo non si cambia. E la notizia, per certi versi, è clamorosa. Tre settimane dopo l’esonero di Abel Braga, la nuova dirigenza ha deciso di confermare Mattia Croci-Torti sulla panchina del Lugano fino a giugno 2023. Il 39.enne ticinese, lo ricordiamo, ha guidato la squadra negli ultimi due incontri contro Basilea in campionato e a Neuchâtel in Coppa. Un incarico che doveva essere provvisorio ma che, forse anche alla luce dei convincenti risultati ottenuti, è stato consolidato.

Le dichiarazioni

Queste le prime parole del nuovo-vecchio allenatore: «Devo rimanere autentico, restare come sono. Andrò avanti così. Sicuramente qualche dinamica cambierà, ma quest’anno, in queste prime due settimane, ho gestito questo gruppo e penso di poterlo fare al meglio. Quando ho avuto la notizia ho pensato poco: ho assunto questa responsabilità con coraggio. Oggi sono qui con un pizzico di emozione. Il sentimento maggiore che ho è però l’orgoglio».

E ancora: «Sono sicuro di non essere migliore di Braga. C’è però una punta di orgoglio. L’importante è crederci. Ho assunto questa responsabilità con grande calma. So che posso dare qualcosa alla squadra. L’importante è, quando ci si butta in queste esperienze, farlo senza rimorsi».

Ma perché, alla fine, si è deciso di non cambiare. Queste le spiegazioni del CEO Martin Blaser: «Abbiamo trattato una lista di candidati molto lunga. Comprese diverse proposte arrivate spontaneamente. Alla fine, le figure più solide, con le quali abbiamo avuto dei colloqui individuali, erano cinque. Nessuna di queste, però, ci ha convinto al 100%. A differenza di Mattia Croci-Torti, scelto per le sue competenze e perché ritenuto ideale per il nostro progetto a lungo termine. Un progetto di formazione, e non penso solo ai giocatori. Una cosa, in ogni caso, dev’essere chiara. La nostra non è stata una decisione di pancia. Mattia ha le capacità per influenzare in positivo questo club».

Croci-Torti è un allenatore ancora in formazione, sprovvisto insomma del patentino UEFA PRO, necessario per allenare in Super League. «Per questo motivo - ha indicato Blaser - è stata pagata una cauzione di 50.000 franchi alla SFL, sfruttando una deroga esistente. Soldi, questi, che saranno restituiti al club una volta che Mattia, come crediamo, avrà superato gli esami».

Parallelamente all’annuncio di Croci-Torti, il club bianconero ha comunicato di avere ricevuto la cosiddetta mini licenza di gioco per l’attuale stagione dalla Swiss Football League. Il passaggio di quote, insomma, è stato ratificato anche dalla Lega. Il nuovo corso può proseguire.

Loading the player...
© CdT/Gabriele Putzu

Il comunicato stampa

«L’FC Lugano comunica con piacere che Mattia Croci-Torti continuerà ad essere alla guida della prima squadra. Il 39.enne fa parte dello staff tecnico bianconero da quattro stagioni (con una breve parentesi a Mendrisio), durante le quali ha dimostrato competenze e capacità apprezzate dai calciatori, dal resto dello staff e dalla dirigenza.

Con Mattia Croci-Torti la società ha quindi firmato un nuovo contratto valido fino al termine della stagione 2022-23. Insieme a lui sulla panchina, qualora fosse compatibile con i suoi attuali impegni lavorativi, continuerà ad esserci Carlo “Cao” Ortelli.

Per poter permettere a Mattia Croci-Torti di guidare la squadra, in attesa dell’ottenimento del patentino UEFA Pro, il club ha richiesto e ricevuto un’autorizzazione provvisoria all’ASF».

La conferenza stampa

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 1