Coppa Svizzera: Tazio Peschera e i consigli di Uli Forte

Calcio

L’allenatore del Gambarogno-Contone sfidò due volte il Grasshopper – Questa sera spera di sgambettare il Bellinzona nel derby: «Pochissime chance, ma daremo tutto»

Coppa Svizzera: Tazio Peschera e i consigli di Uli Forte
L’allenatore del Gambarogno-Contone Tazio Peschera. (Foto Putzu)

Coppa Svizzera: Tazio Peschera e i consigli di Uli Forte

L’allenatore del Gambarogno-Contone Tazio Peschera. (Foto Putzu)

Fisico asciuttissimo, occhi alla Paul Newman e una passione smisurata per il calcio. Tazio Peschera ci accoglie nel suo negozio di abbigliamento in centro città, a Lugano. «La partita? È tutta qui» dice indicandosi la testa. È tempo di derby per il tecnico del Gambarogno-Contone. Di fronte, stasera, il Bellinzona (18.30). «Abbiamo pescato i granata, una delle squadre più seguite in Ticino» afferma il mister classe ‘67. «Per noi è un onore. La Coppa Svizzera è come la Champions. Il Gambarogno avrà pochissime chance di passare il turno, ma noi daremo il 100% e faremo di tutto per farcela».

Le dispiace giocare una partita così in piena estate? Alcuni elementi saranno in vacanza e i meccanismi della sua squadra non sono ancora rodati.

«In realtà siamo messi abbastanza bene. La differenza, al di là...

Vuoi leggere di più?

Sottoscrivi un abbonamento per continuare a leggere l’articolo.
Scopri gli abbonamenti al Corriere del Ticino.

Abbonati a 9.- CHF

Hai già un abbonamento? Accedi

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

Ultime notizie: Calcio
  • 1
  • 2

    Il piano d’emergenza dell’UEFA, tra diktat e campi neutri

    Calcio

    Nyon e le 55 federazioni hanno varato un severo protocollo per permettere lo svolgimento delle coppe europee - In caso di contagi in squadra bastano 13 giocatori sul foglio partita - Corridoi d’emergenza in Polonia, Ungheria, Grecia e Cipro

  • 3

    Vaduz in paradiso, Thun retrocesso

    Calcio

    Non basta il successo per 4-3 dei bernesi - In virtù del 2-0 della gara d’andata gli uomini di Frick conquistano la promozione in Super League

  • 4

    «O in più di mille, o ci schiantiamo»

    L’ultimo appello

    Claudius Schäfer e Denis Vaucher chiedono al Governo di salvare lo sport professionistico - Il CEO della Swiss Football League: «Abbiamo più esperienza e diamo grande peso ai nuovi piani di protezione» - «Se non si alza il limite degli spettatori dovremo riflettere a un possibile lockout» avvisa il direttore della Lega hockey

  • 5
  • 1
  • 1