IL CASO

CR7 non sarà incriminato per stupro: «Accuse non provate»

Il calciatore della Juventus non dovrà difendersi dalle accuse di violenza sessuale mosse dalla modella Katheryn Mayorga

CR7 non sarà incriminato per stupro: «Accuse non provate»
Foto Keystone

CR7 non sarà incriminato per stupro: «Accuse non provate»

Foto Keystone

TORINO - L’attaccante della Juventus Cristiano Ronaldo non sarà incriminato dopo che l’ex modella statunitense Katheryn Mayorga l’ha accusato di averla stuprata in una stanza d’albergo a Las Vegas nel 2009. Lo riferisce l’Ap.

Il procuratore Steve Wolfson ha spiegato in una dichiarazione che, dopo avere esaminato la nuova indagine della polizia sulle accuse di stupro, ha stabilito che esse «non possono essere provate oltre ogni ragionevole dubbio e che non saranno contestati capi d’accusa al calciatore». Ronaldo aveva sostenuto che il rapporto c’era stato, ma era stato consensuale.

©CdT.ch - Riproduzione riservata

In questo articolo:

  • 1
Ultime notizie: Calcio
  • 1